In vista del quinto appuntamento stagionale sul Circuit de Catalunya, Pat Symonds, capo degli ingegneri del team Renault F.1, non nasconde la sua delusione per i mediocri risultati ottenuti dalla scuderia anglofrancese in questo primo scorcio di stagione, ma attende con fiducia il responso delle prossime gare.

 

Quest’anno non abbiamo iniziato il campionato col piede giusto – ha ammesso Symonds – quindi è evidente il disappunto sui volti di tutti i membri del team. Siamo consapevoli delle difficoltà emerse durante i test invernali, ma al momento di arrivare a Melbourne per il primo Gran Premio della stagione pensavamo di essere più competitivi rispetto a quanto in realtà è accaduto”.

 

Nonostante le non esaltanti premesse, l’ingegnere britannico confida in un netto miglioramento del pacchetto complessivo nella cosiddetta stagione europea della F.1. “Mi ha impressionato favorevolmente la determinazione messa in mostra dalla squadra – ha rivelato Symonds – tutti hanno capito l’esigenza di tornare competitivi il prima possibile. Quando la vicenda dei doppi diffusori è stata chiarita a Parigi, subito ci siamo presentati in Cina con il profilo estrattore tipo Brawn dimostrando grande capacità di reazione, mentre diverse altre scuderie ancora non ne erano dotate”.

 

Secondo quanto dichiarato da Pat Symonds, gli sviluppi aerodinamici della Renault non si limiteranno al Gran Premio di Spagna ma proseguiranno nell’arco dell’intera stagione: “La squadra sta lavorando duro per introdurre novità tecniche, inoltre per quanto concerne i diffusori ne avremo di diverse versioni. Nell’immediato, l’obiettivo primario è quello di incrementare il downforce e valutare il rendimento della nuova ala posteriore che avremo già a Barcellona. Piccoli aggiustamenti nell’aerodinamica saranno invece portati gara dopo gara, per compiere un decisivo passo in avanti con le performance della vettura”.

 

Fernando Alonso, alla seconda stagione della sua nuova fase da pilota Renault dopo il difficile 2007 trascorso in McLaren, si dice impaziente di correre a Barcellona davanti al suo pubblico: “Per me costituisce sempre un qualcosa di speciale il Gran Premio di casa. Mi ritengo davvero fortunato perché in un anno di competizioni posso gareggiare per ben due volte in Spagna, a Montmelò e Valencia, godendo del supporto dei tifosi che mi trasmettono sempre una grande carica aggiuntiva. Mi auguro di non deluderli e di vivere un week-end da protagonista a Barcellona. Onestamente credo sarà molto difficile battagliare per il podio, ma resto fiducioso per le qualifiche sperando di raccogliere punti alla domenica”.

   

Ermanno Frassoni 


Stop&Go Communcation

In vista del quinto appuntamento stagionale sul Circuit de Catalunya, Pat Symonds, capo degli ingegneri del team Renault F.1, non […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ren1.jpg Il team Renault si prepara con ottimismo al Gran Premio di Spagna