Undicesimo, ad appena 7 secondi dalla decima piazza nonostante un tamponamento alla prima curva che l'ha fatto precipitare all'ultimo posto. Robert Kubica ha sfiorato la zona punti a Sakhir, nel primo appuntamento stagionale, ma ha messo in mostra il buon potenziale della Renault R30, facendo ben sperare la squadra per i prossimi round iridati.

"Viviamo sentimenti contrastanti dopo questa corsa. Robert ha guidato in maniera fantastica scalando la classifica. È stato frustrante arrivare così vicini ai punti, ma possiamo comunque essere incoraggiati delle nostre prestazioni", ha dichiarato il team principal Eric Boullier. "Abbiamo dimostrato di essere lì".

Più sfortunato Vitaly Petrov, costretto al ritiro per problemi tecnici nel suo esordio nel Mondiale. "Sono molto dispiaciuto per lui. Era partito benissimo, non ha commesso errori e stava risparmiando le gomme. Stava tenendo un ottimo ritmo", racconta Boullier.

"In generale possiamo dire che la R30 sia una ottima base su cui lavorare, ma c'è tanto da fare se vogliamo raggiungere le squadre di vertice. Nelle ultime settimane l'intero staff ha profuso un impegno incredibile, sia in fabbrica che in pista. Il nostro spirito di squadra è solidissimo e siamo tutti fortemente motivati".


Stop&Go Communcation

Undicesimo, ad appena 7 secondi dalla decima piazza nonostante un tamponamento alla prima curva che l'ha fatto precipitare all'ultimo posto. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-160310-02.jpg Il team manager della Renault, Eric Boullier: “Dispiaciuti per non aver preso punti, ma incoraggiati dalle nostre prestazioni”