Firoz Cachalia, responsabile dello sviluppo economico nell’area della provincia di Gauteng, ha rivelato che il Sud Africa non tornerà, almeno nel prossimo futuro, ad ospitare nuovamente le monoposto della massima formula, a dispetto delle notizie circolate nelle scorse settimane, quando ancora i costruttori, alla ricerca di contratti con nuovi circuiti, meditavano di creare una serie alternativa. 

La storia del Gran Premio del Sud Africa ha avuto inizio nel lontano 1962, quando il Circus della F.1 approdò per la prima volta dalle parti di East London, nei pressi dell’Oceano Indiano, salvo poi trasferire armi e bagagli sull’impianto di Kyalami a partire dall’edizione del 1967. Da allora in Sud Africa si è corso senza interruzioni fino al 1980 compreso, con altri due ritorni maturati rispettivamente nel 1982 e 1992. L’ultimo Gran Premio del Sud Africa si è tenuto nel 1993 a Kyalami, registrando il successo del francese Alain Prost al volante dell’irresistibile Williams FW15 spinta da un propulsore Renault.  

Secondo quanto affermato da Cachalia, l’obiettivo della provincia di Gauteng resta quello di indirizzare il denaro richiesto per la promozione di un evento di portata mondiale quale una gara di F.1, verso la creazione di nuovi posti di lavoro.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Firoz Cachalia, responsabile dello sviluppo economico nell’area della provincia di Gauteng, ha rivelato che il Sud Africa non tornerà, almeno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gauteng.jpg Il Sud Africa non intende ospitare un Gran Premio nel prossimo futuro