Svanita l’ipotesi di una staffetta con Spa-Francorchamps, al Paul Ricard non mollano la presa per riportare il Gran Premio di Francia nel calendario della Formula 1. Ieri mattina i responsabili del circuito, insieme al ministero dello sport, alla FFSA (la federazione sportiva nazionale) e al governo della regione di Var, hanno depositato il progetto dettagliato per l’organizzazione di una gara già a partire dal prossimo anno.

L’intento è quello di accogliere la categoria regina nel mese di agosto, con un meccanismo di alternanza con un altro tracciato transalpino (Magny-Cours?), analogamente a quanto accade in Germania tra il Nurburgring e Hockenheim.

La pista di Le Castellet verrebbe utilizzata nella configurazione “1CV2” da 5,8 chilometri, che si caratterizza soprattutto per una chicane che spezza il celeberrimo rettilineo del Mistral. Nelle previsioni sono 60 mila gli spettatori attesi, grazie anche all’allestimento di tribune provvisorie per aumentare i posti disponibili.

“Siamo ottimisti perché il nostro impianto è in linea con gli standard della F1 e i nostri conti sono in ordine: non avremmo bisogno di contributi pubblici”, ha dichiarato il direttore del circuito Stephane Clair in una conferenza stampa tenutasi a Parigi.

Nicolas Deschaux, presidente della FFSA, nei prossimi giri consegnerà un report sull’argomento al ministro dello sport Valerie Fourneyron.


Stop&Go Communcation

Svanita l’ipotesi di una staffetta con Spa-Francorchamps, al Paul Ricard non mollano la presa per riportare il Gran Premio di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-120912-01.jpg Il Paul Ricard deposita il progetto per il GP di Francia 2013