Dopo non essersi disputato come gara inaugurale di questa stagione lo scorso 13 marzo, il Gran Premio del Bahrain vede le sue sorti appese ad un filo. Il 1° maggio scadrà il termine ultimo della FIA a proposito di una sua possibile ricollocazione in calendario, che attualmente appare quanto mai improbabile: oltre ai problemi a scegliere una data consona, continuano i disagi all’interno del Paese che già non avevano consentito la disputa programmata dell’evento per ragioni di sicurezza.

La realtà attuale purtroppo non appare molto diversa e gli attivisti anti-governativi hanno rivolto un appello al Patron Bernie Ecclestone. Attraverso una lettera aperta hanno esortato a non reinserire il Gran Premio in una nuova collocazione fino a quando “i diritti umani basilari e la libertà non saranno ristabiliti e la repressione non sarà finita, poiché il Bahrain è sotto assedio e bloccato dalla legge marziale, circondato da carri armati e forze militari”.

A questo punto la Federazione Internazionale attende la comunicazione da parte degli organizzatori se sia possibile o meno ospitare l’evento. Tuttavia il principe ereditario Sheikh Salman Bin Hamad Al-Khalifa ha ammesso che i governanti sono ancora alle prese con “una serie di questioni importanti”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Dopo non essersi disputato come gara inaugurale di questa stagione lo scorso 13 marzo, il Gran Premio del Bahrain vede […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-260411-bahrain.jpg Il Gran Premio del Bahrain prossimo all’esclusione dal Mondiale 2011