Nick Craw, presidente del senato FIA e dell’ACCUS (la delegazione degli Stati Uniti), spera in un cambio di data per il prossimo Gran Premio degli USA, di ritorno nel 2012 dopo cinque anni di assenza dal calendario.

Intervistato dal quotidiano locale American Statesman, Craw ha sottolineato il rischio di trovare ad Austin temperature altissime nel mese di giugno, quello scelto dalla Federazione: “Uno spostamento in autunno sarebbe possibile e offrirebbe un clima più mite”, si legge. “Quella attuale è solo una data proposta, non sarà definitiva almeno fino a settembre”.

Il 17 giugno 2009, ad esempio, ad Austin la colonnina di mercurio ha toccato i 38 gradi centigradi.

La FIA ha optato per l’attuale posizionamento per motivi logistici: in questo modo le squadre potrebbero affrontare una sola trasferta in Nord America, facendo coppia con l’appuntamento in Canada. La corsa sul nuovo circuito in Texas, attualmente in fase di costruzione (nella foto), andrebbe così a riprendere la stessa collocazione con cui Indianapolis aveva “salutato” la Formula 1 nel 2007.

A Indianapolis, però, faceva molto meno caldo…


Stop&Go Communcation

Nick Craw, presidente del senato FIA e dell’ACCUS (la delegazione degli Stati Uniti), spera in un cambio di data per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-060611-04.jpg Il Gran Premio degli Stati Uniti spostato in autunno?