Il team Force India spera di riscattare in Giappone i risultati negativi delle ultime gare.

In Corea la compagine indiana ha terminato anzitempo la corsa con entrambi i piloti; Adrian Sutil si è schiantato contro Mark Webber, mentre Paul di Resta ha urtato le barriere.

“Arrivo a Suzuka con il proposito di lasciarmi la Corea alle spalle” ha commentato Sutil. “Avendo vissuto qui per diverso tempo e avendo corso in F3, penso di essere avvantaggiato rispetto a molti piloti nell’adattamento al tracciato. La parte più bella è sempre il primo intermedio, dove tuttavia serve una macchina perfetta per non compromettere il tempo sul giro”.

Di Resta paragona Suzuka a Silverstone: “E’ sempre un piacere venire qui; questa pista è bella come Silverstone, anche se sono molto diverse tra di loro. Per far bene bisogna essere dei veri piloti. Voglio assolutamente riscattare le ultime uscite e, se dovessi riuscirci, sarebbe anche merito del pubblico calorosissimo che c’è qui”.

Vijay Mallya invoca una gara senza complicazioni: “Necessitiamo di un weekend, se non fortunato, perlomeno tranquillo. Abbiamo bisogno di segnare punti per risalire la china nella classifica Costruttori. La line – up 2014? Non verrà diramata prima del Gran Premio di India”.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

Il team Force India spera di riscattare in Giappone i risultati negativi delle ultime gare. In Corea la compagine indiana […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Dir_Jap-1024x682.jpg Il Giappone sarà terra di riscatto per la Force India?