Il primo Gran Premio della stagione di Formula 1 ha sancito una verità un po’ deludente per il Team Lotus: c’è ancora da lavorare per riuscire a tenere il passo delle scuderie più consolidate. In Australia non sembra esserci stata una significativa variazione di competitività rispetto a quanto visto nel 2010, ma il direttore tecnico Mike Gascoyne si è detto fiducioso.

“Se guardate attentamente ai tempi segnati in gara, eravamo a 2.7 secondi da Sebastian Vettel, un secondo dietro alla Force India e due secondi più veloci della Virgin. Avevamo detto che domenica sarebbe andata meglio rispetto alle qualifiche, e così è stato”, ha dichiarato l’ingegnere inglee ad Autosport.

Hekki Kovalainen e Jarno Trulli, oltre ad alcuni problemi di affidabilità (al servosterzo e ai radiatori) hanno trovato un po’ di difficoltà nel portare in temperatura le gomme Pirelli. Gascoyne, però, minimizza: “È un po’ esagerato dire che ci abbiamo messo troppo a sfruttare i pneumatici”.

“Semplicemente non abbiamo fatto un buon lavoro, ma dobbiamo essere sicuri di riuscirci in Malesia. Abbiamo delle novità in arrivo e penso che potremo dimostrare di far compiuto dei passi in avanti”.


Stop&Go Communcation

Il primo Gran Premio della stagione di Formula 1 ha sancito una verità un po’ deludente per il Team Lotus: […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-290311-021.jpg Il dt Gascoyne ne è convinto: la Lotus farà progressi