Il ritiro di Lewis Hamilton rappresenta uno smacco incredibile per il pilota della McLaren, considerato da Fernando Alonso il più forte rivale nell’inseguimento al Titolo. Dopo la pole di ieri e una prima parte di gara gestita al meglio, l’inglese ha dovuto alzare bandiera bianca al 22° giro per colpa del cambio, vedendosi così aumentare il divario dal ferrarista leader del Mondiale a 52 punti.

Hamilton prova a rimanere tranquillo dinanzi a questa situazione, ma la delusione comunque appare cocente: “È un duro colpo non aver terminato la gara di oggi – ha detto ai media – Avevamo certamente il passo per vincere questo weekend. Infatti, prima che mi ritirassi, stavo gestendo; stavo solamente controllando il gap su Seb (Vettel, ndr). Poi ho cominciato a sentire difficoltà con le scalate del cambio, successivamente ho perso la 3° marcia, e poi alla fine il sistema si è collocato in folle”.

Nonostante questo passo falso, Lewis prova a vedere gli aspetti positivi: “Ovviamente sono stato dispiaciuto, ma la cosa buona che portiamo via da questo fine settimana è che abbiamo un passo estremamente buono – ha ribadito al termine – Come risultato, penso che possiamo proprio attaccare nelle prossime corse. Sarà dura chiudere il divario da ragazzi come Fernando e Sebastian, specialmente quando continuano a finire gara dopo gara, ma non rinuncerò alla lotta. Ci sono altri 6 Gran Premi e voglio andare a vincerli tutti e 6. Combatterò sino alla fine”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il ritiro di Lewis Hamilton rappresenta uno smacco incredibile per il pilota della McLaren, considerato da Fernando Alonso il più […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-220912-hamilton1.jpg Il dispiacere di Lewis Hamilton: “Un duro colpo non aver finito oggi”