Mark Webber ha vissuto un sabato davvero da incubo a bordo della sua Red Bull. Se il suo compagno Sebastian Vettel si è involato verso la terza pole position consecutiva, l’australiano invece, dopo una mattinata nella quale non ha potuto girare, è stato clamorosamente eliminato nella Q1 e sarà costretto a partire dalla 18° posizione.

Sulla macchina di Webber per l’ennesima volta si sono verificati problemi al KERS, che non è stato poi utilizzato nelle prove ufficiali. La scuderia ha inoltre commesso l’errore di presunzione di non far scendere in pista il suo pilota con le gomme morbide, credendo potesse entrare nella Q2 senza difficoltà con la mescola più dura.

La conferma di quanto appena detto viene direttamente dalle parole del team principal Chris Horner: “È stata una giornata pessima per Mark – ha sentenziato alla stampa – Questa mattina ha avuto problemi elettrici, mentre nel pomeriggio il suo primo tentativo non è stato buono, così abbiamo deciso di riprovarci di nuovo con le dure, ma sfortunatamente quelle gomme non erano abbastanza adatte e così abbiamo mancato il taglio”.

Lo stesso Webber è stato laconico nei suoi commenti: “È stata una giornata frustrante – ha detto brevemente – Pensavamo fosse sufficiente usare le dure per andare alla Q2, avevamo un passo buono però non sono riuscito a far lavorare bene gli pneumatici nel mio secondo tentativo. Vedremo cosa possiamo fare stanotte, ma non posso che andare avanti”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Mark Webber ha vissuto un sabato davvero da incubo a bordo della sua Red Bull. Se il suo compagno Sebastian […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-160411-webber-cina.jpg Il disappunto di Mark Webber: “È stata una giornata frustrante”