Consegnate agli archivi le prime quattro gare del Mondiale F.1 edizione 2010, il direttore generale del team Hispania Colin Kolles, già uomo forte di Spyker e Force India, ha ammesso per la prima volta di non avere mai avuto dubbi sulle chances della squadra di proprietà dell’imprenditore iberico Jose Ramon Carabante di essere regolarmente al via del campionato.

In un primo momento pensavo di entrare a far parte del team Stefan Grand Prix – ha spiegato Kolles – poi però sono venuto a conoscenza del progetto originariamente promosso da Adrian Campos, accettando subito di incontrarmi a Monaco di Baviera con la famiglia Carabante. Urgeva una decisione, e alla fine la scuderia è stata ribattezzata HRT. Non ho mai dubitato di poter essere in Bahrain con le due vetture affidate a Bruno Senna e Karun Chandhok”.

Uno stop dei programmi non è mai stato preso in considerazione da Kolles: “La parola fallimento non rientra nel mio vocabolario. Credo di aver recitato un ruolo importante nel salvare la squadra, ma adesso l’obiettivo è rendere stabile la situazione prima di provvedere ai necessari miglioramenti del pacchetto. Non abbiamo bisogno di ingaggiare delle star per realizzare i nostri propositi, il futuro della Hispania in F.1 dipende esclusivamente da noi”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Consegnate agli archivi le prime quattro gare del Mondiale F.1 edizione 2010, il direttore generale del team Hispania Colin Kolles, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/kolle.jpg Il dg del team HRT Colin Kolles rivela: “Non ho mai dubitato di essere al via del Mondiale 2010”