Kimi Raikkonen nella giornata di sabato aveva detto di non essere soddisfatto del bilanciamento e della velocità della vettura, nonostante il 4° posto sulla griglia di partenza. Le sue parole parevano di circostanza dal momento che il finlandese era riuscito, con una strategia sulle due soste, a portarsi addirittura in 2° posizione. Tuttavia ogni sogno di gloria si è spento a poche tornate dal termine quando le gomme sono completamente finite e l’alfiere della Lotus è scivolato fuori dalla zona punti.

The Iceman è stato il solo, fra i piloti di testa che hanno adottato la stessa strategia, a soffrire così tanto sul bagnato: “È un peccato che la corsa sia finita in quel modo – ha analizzato attentamente – Abbiamo cercato di correre su una strategia a due soste poiché in teoria era l’opzione più veloce, ma abbiamo solamente finito il grip verso la fine perché le gomme si sono usurate. Abbiamo trascorso molto tempo attaccati dietro Felipe (Massa, ndr) e non ho potuto rimanergli abbastanza vicino in rettilineo per passarlo. In conclusione non so quanto diverso sarebbe stato il risultato poiché una volta che gli pneumatici sono decaduti è stato difficile rimanere in pista, ma è stato un rischio che ci siamo presi e sfortunatamente non ci ha ripagato”.

Comunque Raikkonen fino a quel momento aveva condotto una bella prova: “Sino alle ultime tornate le cose stavano andando bene; abbiamo avuto un buon passo ed una chance per un buon risultato, ma quando le gomme cedono è quasi impossibile competere allo stesso livello – ha continuato nel discorso – Quando Sebastian (Vettel, ndr) mi ha passato tutto è precipitato velocemente; sono andato sui trucioli di gomma e non ho avuto il controllo della vettura. Da lì è stata solamente una questione di cercare di rimanere in strada. Penso che abbiamo perso qualcosa come 10 posizioni in un giro; sfortunatamente non c’era nulla che potessimo fare per fermare questo trend”.

Nonostante gli zero punti finali, Kimi appare fiducioso in vista dei prossimi appuntamenti: “La vettura era molto buona che è la cosa più incoraggiante che ci portiamo via oggi – ha messo infine in evidenza – Abbiamo certamente avuto la velocità e se non fossimo stati rallentati dietro ad altre vetture sarebbe potuta essere una storia differente, ma non si sa mai. C’è sempre spazio per i miglioramenti ed impareremo da questo weekend per puntare ad una migliore performance nella prossima corsa”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Kimi Raikkonen nella giornata di sabato aveva detto di non essere soddisfatto del bilanciamento e della velocità della vettura, nonostante […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-160412-raikkonen.jpg Il crollo delle gomme di Kimi Raikkonen negli ultimi giri: “Non avevo più grip”