Orami nel paddock la domanda più frequente non è “se” Sebastian Vettel riuscirà a vincere il secondo Titolo consecutivo, ma “quando”. Il netto divario in classifica, 92 punti di vantaggio su Mark Webber, il più immediato inseguitore, non lascia scampo ad altre considerazioni,. Anzi, se andasse per il verso giusto al tedesco, potrebbe già conquistare la seconda Corona Iridiata a Singapore.

Anche i suoi colleghi sono dell’avviso che Vettel abbia ormai il Campionato in pugno: “Penso che abbia definitivamente il Titolo – ha affermato Adrian Sutil ai media tedeschi – Nelle prossime corse ha davvero solo bisogno di prendere punti, quindi non vedo alcun pericolo per lui. Dietro di lui è ancora eccitante, ma il Campionato del Mondo è al sicuro”.

Nonostante la matematica lasci aperti alcuni spiragli di rimonta, nessuno in realtà crede che questa possa avvenire realmente: “Cerchiamo di essere realisti – ha riferito Fernando Alonso a La Stampa – Il Campionato non è nelle nostre mani”. E lo stesso Stefano Domenicali, Team Principal della scuderia, ammette: “Non posso nascondere il fatto che la testa sia già rivolta al 2012”.

Tuttavia, proprio all’interno della Red Bull, gli animi rimangono calmi, come ordina il Team Principal Christian Horner: “Non alteriamo il nostro approccio, assolutamente no, e posso assicurare che Mark ha ancora corsa libera verso quell’obiettivo – ha detto senza dare l’idea di essere troppo credibile – Non ci sarà nessun autocompiacimento Siamo a testa bassa e concentrati sulla prossima gara e non pensiamo che nulla sia stato fatto a questo punto della stagione”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Orami nel paddock la domanda più frequente non è “se” Sebastian Vettel riuscirà a vincere il secondo Titolo consecutivo, ma […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-310811-vettel.jpeg Il Circus si inchina dinanzi al dominio del binomio Red Bull-Vettel