La ricostituita partnership tecnica resterà solo tale, senza implicazioni finanziarie.

L’obiettivo è rinverdire i fasti dei gloriosi anni a cavallo fra gli ’80 e i ’90 dello scorso secolo, senza interessi di altro tipo. Questo il concetto con cui la McLaren smentisce l’esistenza di trattative con la Honda, che dal 2015 tornerà a fornire i propulsori alla scuderia inglese, per l’acquisto di pacchetti azionari del team da parte dei giapponesi.

A specificarlo è un portavoce di Woking: “Contrariamente alle recenti notizie di stampa, Honda ci ha comunicato che non ha intenzione di acquistare quote McLaren. Tutta l’attenzione di Honda è rivolta allo sviluppo della nuova Power Unit destinata alla Formula 1”.

Sembrerebbe, invece, che Ron Dennis, proprietario del 25% di azioni della scuderia inglese, sia intenzionato ad acquisire il controllo della quota, di eguale entità, in possesso del suo socio Mansour Ojjeh, alle prese con seri problemi di salute.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Da Woking smentite ipotesi di ingresso dei giapponesi nell’azionariato: si occuperanno solo della power unit per il 2015.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/McLaren06.jpg Honda non acquisterà quote McLaren