Doppietta con l’amaro in bocca per la Ferrari considerando le polemiche sui presunti ordini di scuderia e la multa di 100mila dollari inflitta dalla FIA. Nonostante tutto questo, il primo posto di Fernando Alonso si è rivelato molto importante in ottica campionato, con lo spagnolo ora lanciato all’inseguimento dei propri avversari in classifica.

“E’ una vittoria molto importante, che arriva dopo settimane di duro lavoro da parte della squadra, impegnata a recuperare il distacco che ci separa dai nostri principali avversari. Gara dopo gara i miglioramenti apportati sulla F10 stanno dimostrando di funzionare, rendendo così la macchina sempre più competitiva. Sono felicissimo, perché vincere con la Ferrari dà un’emozione speciale. Alla partenza sono stato stretto contro il muro da Vettel che ha pensato solamente a chiudermi mentre Felipe ne approfittava e passava entrambi. Poi ho cercato di rimanere sempre vicino al mio compagno di squadra e, quando lui ha avuto qualche difficoltà, sono passato: sono sicuro che Felipe ha pensato innanzitutto al bene della squadra e al fatto che era inutile prendere dei rischi quando avevamo un Vettel che stava rimontando” – ha poi concluso il bicampione del mondo – “Ora è inutile mettersi a fare dei calcoli per il campionato. Abbiamo dimostrato quello che vale il nostro pacchetto in una gara normale e dobbiamo semplicemente continuare a lavorare, cercando di ottenere sempre il massimo dei punti. Come ho sempre detto, i conti li faremo ad Abu Dhabi.”

Molto meno entusiasta e visibilmente seccato, Felipe Massa ha chiuso secondo dopo aver lasciato passare il proprio compagno di squadra: “Un pilota vuole sempre vincere quindi non posso essere completamente felice per un secondo posto. Quest’anno sia io che la squadra abbiamo perso troppi punti nelle precedenti gare ed era importante fare oggi il massimo. Noi piloti dobbiamo pensare prima di tutto all’interesse della squadra ed è quello che ho dimostrato ancora una volta. A mio giudizio, non ci sono stati ordini di squadra: il mio ingegnere mi ha costantemente informato su quale fosse la situazione alle mie spalle, in particolare quando ero un po’ in difficoltà con le gomme dure: allora ho deciso di fare la cosa migliore per la squadra”

“Una doppietta è il miglior risultato possibile, no? Ho fatto una bellissima partenza, la migliore di questa stagione” – ha continuato il brasiliano – “All’inizio, con le gomme morbide andavo fortissimo ma poi, con le dure, non sono riuscito ad avere il ritmo ideale. Credo che oggi io ho dimostrato che, quando tutto è a posto, sono un pilota vincente. Sarebbe stato bello poter salire su un gradino ancora più alto del podio ma voglio dedicare comunque questo risultato a Fernando Marins, un mio familiare, che è venuto a mancare proprio all’inizio di questa settimana”.

Soddisfatto e contento per il podio ottenuto nel tracciato di casa, Sebastian Vettel ha dichiarato che oggi la Red Bull non avrebbe potuto fare di più: “Abbiamo iniziato bene, anche se non ho avuto un ottimo start. Ho avuto una pessima accelerazione ed entrambe le Ferrari mi hanno passato. Poi la gara è andata bene, ho cercato di raggiungerli ma penso che in media erano uno o due decimi più veloci di noi. E’ speciale salire sul podio quì, vedere la mia gente e tutto il tifo”.


Stop&Go Communcation

Doppietta con l’amaro in bocca per la Ferrari considerando le polemiche sui presunti ordini di scuderia e la multa di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-250710-031.jpg Hockenheim, Day 3: Soddisfazione per Alonso e Vettel. Massa con l’amaro in bocca