Un po’ di meritata gloria per Adrian Sutil, che questa mattina si è confermato ancora una volta un vero specialista della pioggia spiccando il miglior tempo nel primo turno di prove libere a Hockenheim. Il tedesco della Force India si è tolto così la soddisfazione di svettare di fronte ai suoi connazionali, dimostrandosi molto fiducioso per il proseguimento del week-end. “La prima sessione è stata ovviamente molto positiva. Siamo stati i primi a montare le gomme da bagnato estremo, in quelle condizioni mi sono trovato davvero a mio agio. Quando la traiettoria si è asciugata siamo passati alle intermedie, e di nuovo la vettura si è comportata molto bene. Mi sono trovato così in testa, è una bella sensazione di fronte al proprio pubblico”.

Nella seconda sessione Sutil è rimasto nelle retrovie, ma non si preoccupa. “Nel pomeriggio credo fossimo a posto, ma la pioggia non mi ha permesso di segnare un giro all’altezza. La classifica quindi non è molto rappresentativa del nostro livello, sappiamo di poter essere molto più forti. Per domani sono ottimista”.

In top al pomeriggio, Robert Kubica non sembra del tutto contento… “È stato un venerdì difficile a causa delle condizioni meteo, e questo ci ha portato in pratica a utilizzare tutte e quattro le tipologie di gomme possibili. Tutto ciò ha reso complicato collaudare adeguatamente qualsiasi cosa, e per questo ci siamo concentrati appunto sui pneumatici”, spiega il polacco della Renault. “La mescola super soffice ha buone prestazioni, grazie anche alle basse temperature trovate, mentre è dura giudicare il funzionamento delle gomme dure. In termini di bilanciamento, oggi la vettura era un po’ strana. Ne analizzeremo le cause e speriamo in un clima più stabile domani”.

Più felice forse il compagno Vitaly Petrov, addirittura 5° in mattinata. “In queste condizioni è difficile trovare il giusto assetto. Abbiamo fatto tantissimi giri per valutare i cambiamenti dell’asfalto e capire il comportamento della vettura. Alla fine credo che sia stato possibile definire una buona configurazione per domani. Durante la giornata non ci sono stati problemi, e so che il mio miglior giro poteva anche essere più rapido”.

Resta saldamente nei primi dieci la Williams di Rubens Barrichello, oggi in forma in tutte le situazioni. “È stata una giornata particolare ma positiva, in cui abbiamo saggiato tutti i tipi di gomme. Sono contento di notare che la vettura, anche su questo circuito e in condizioni diverse, si sia rivelata veloce. In ogni caso dobbiamo lavorare ancora per assicurarci domani l’ingresso nella top-ten”, commenta il brasiliano.


Stop&Go Communcation

Un po’ di meritata gloria per Adrian Sutil, che questa mattina si è confermato ancora una volta un vero specialista […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-230710-021.jpg Hockenheim, Day 1: Sutil eroe del mattino sulla pista di casa. Tanto lavoro per la Renault, Barrichello ancora competitivo