Riuscirà l’ottimo avvio nella piovosa Hockenheim a rilanciare una volta per tutte le quotazioni di Fernando Alonso e della scuderia Ferrari nel borsino del campionato del mondo F.1 2010? A guardare la rapida progressione mostrata dallo spagnolo nella Practice 2, l’ago della bilancia sembrerebbe propendere per un sì, anche se ovviamente il fine settimana del Gran Premio di Germania deve ancora entrare nel suo momento più saliente, leggasi la sessione di qualifica e la gara.

In vista del terzo turno di libere, previsto domattina alle ore 11:00, Alonso può comunque tirare un sospiro di sollievo pur nella variabilità meteo che ha caratterizzato il venerdì sulla pista del Baden-Wurttemberg: “Di recente abbiamo vissuto dei venerdì incoraggianti, adesso però è fondamentale puntare ad un fine settimana perfetto anche al sabato e alla domenica. Se alla fine non dovessimo riuscire a eguagliare le prestazioni della Red Bull ne prenderò atto, ma l’obiettivo è quello di fare meglio. Le prime due sessioni di libere sono state piuttosto difficili a causa del meteo instabile, in ogni caso siamo stati capaci di provare tutto ciò che serviva. Ora dobbiamo analizzare i dati raccolti e in generale posso dire che per noi si è trattata di una giornata positiva. Non sapremo comunque a che punto siamo arrivati fino a domani, quando potremo valutare la nostra posizione rispetto agli altri. Bisognerà cercare di concludere davanti a chi ci precede in campionato, perché così facendo il gap non aumenterà. Mi auguro intanto di lasciarmi dietro le McLaren, in modo da non avere 47 punti di svantaggio da Hamilton anche nel prossimo week-end di gara in Ungheria. Vogliamo una seconda parte di stagione più regolare, con tanti piazzamenti sul podio”.

Non ha nascosto di provare un po’ di timore nei confronti della ritrovata unità del team Ferrari l’idolo di casa Sebastian Vettel, autore al pomeriggio del secondo crono al volante della Red Bull: “Alonso e Massa mi sono sembrati molto competitivi, e credo che la McLaren abbia incontrato delle difficoltà con Hamilton, pertanto sullo stato di forma della scuderia di Woking dovremo attendere domani. Oggi il manto stradale era piuttosto scivoloso a causa della pioggia caduta sul circuito, le condizioni cambiavano velocemente e sarebbe davvero arduo giudicare i tempi sul giro dei nostri rivali. In casi del genere bisogna infatti prestare attenzione al momento in cui si era in pista, in ogni caso è stato importante provare praticamente sull’asciutto nella seconda sessione. La vettura mi è parsa piacevole da guidare, soprattutto nell’ultimo settore, quindi nel complesso la giornata si può definire produttiva. Ad un certo punto ho ‘perso’ il retrotreno nella sezione dello stadio, finendo anche nella ghiaia, poi però sono riuscito a riportare la monoposto sana e salva ai box senza intoppi di altro genere”.

Rigenerante il terzo crono realizzato da Felipe Massa, addirittura secondo nella difficile Practice 1: “Il week-end è iniziato bene, ma è molto presto per dire dove ci troviamo rispetto ai nostri principali avversari. Le condizioni meteo variabili giocheranno un ruolo importante nella definizione dei valori in campo, quindi dobbiamo essere pronti al fine di prevedere ogni possibile scenario, per esempio se le qualifiche saranno bagnate e la gara magari asciutta. Sarà determinante capire il comportamento delle gomme, al momento le supersoft sono valide mentre le hard non le ritengo particolarmente adatte a questo circuito. Gli ultimi aggiornamenti introdotti sulla F10 sembrano funzionare a meraviglia, confermando i progressi compiuti nello sviluppo della vettura. Vorrei anche cogliere l’occasione per congratularmi col team Sauber che festeggia i quarant’anni di attività nel motorsport. Ho cominciato a correre in F.1 con loro, e spero di continuare ancora a lungo”.

Soddisfatto della resa del pacchetto RB6 ma non meno guardingo del compagno di squadra il vincitore del Gran Premio d’Inghilterra Mark Webber, più lento rispetto a Vettel in entrambe le sessioni: “Non è stato semplice per nessuno. La pista era scivolosa, quindi montare le gomme migliori al momento opportuno non si è rivelata una scelta ovvia. Abbiamo però provato in varie condizioni, e la vettura mi ha regalato sensazioni positive. Ci aspetta un po’ di lavoro stanotte, ma la Ferrari è in gran forma e penso che in questo week-end la competizione sarà serrata”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Riuscirà l’ottimo avvio nella piovosa Hockenheim a rilanciare una volta per tutte le quotazioni di Fernando Alonso e della scuderia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/vett21.jpg Hockenheim, Day 1: Ferrari e Red Bull si contendono la ribalta. Il duo Alonso-Massa ritrova fiducia, Vettel meglio di Webber