“Ci aspettiamo di perdere circa mezzo secondo al giro”. Helmut Marko, consulente sportivo Red Bull, quantifica una significativa perdita prestazionale per le RB7 a partire dal prossimo Gran Premio di Gran Bretagna, in cui entreranno in vigore le restrizioni sui diffusori soffiati volute dalla FIA.

A Valencia la scuderia anglo-austriaca, ancora dominatrice con Sebastian Vettel, ha dimostrato di non risentire del divieto di utilizzare mappature motore specifiche per le qualifiche, ma la questione-diffusori potrebbe essere più incisiva nel variare i rapporti di forze in griglia.

“Ci siamo comunque preparati in termini set-up e di aerodinamica per compensare il cambiamento”, ha sottolineato Marko.

In Red Bull resta però un certo disappunto per i tempi con cui la Federazione ha voluto limitare l’efficacia di questo componente: “Avremmo compreso se tutto fosse successo a fine anno, come altre novità tecniche. A campionato in corso la cosa ci appare strana e poco comprensibile”.

Dal round di Silverstone solo il 10 per cento della potenza del motore potrà essere usato per alimentare gli scarichi quando il pilota non preme l’acceleratore, contribuendo così al flusso d’aria incanalato nel diffusore. Dal 2012, invece, il divieto sarà assoluto.


Stop&Go Communcation

“Ci aspettiamo di perdere circa mezzo secondo al giro”. Helmut Marko, consulente sportivo Red Bull, quantifica una significativa perdita prestazionale […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-290611-03.jpg Helmut Marko: “Da Silverstone la Red Bull più lenta di mezzo secondo”