Nel corso di questa stagione si è dimostrato il migliore fra i piloti delle nuove scuderie. Tuttavia per Heikki Kovalainen i risultati ottenuti sono sicuramente inferiori alle aspettative del finlandese, che dopo un anno di apprendistato sperava di poter migliorare sensibilmente le sue prestazioni. Ora mancano tre appuntamenti prima della fine del 2011, buoni test per provare qualche componente in vista dell’anno venturo.

Nel frattempo Kovalainen si concentra sulla prossima: “Penso che l’India sarà una corsa affascinante, per noi e per la Formula 1 in generale – ha esclamato ai microfoni – Sospetto che riceveremo un incredibile benvenuto, e poter gareggiare su un circuito nuovo di zecca è sempre una sfida interessante, dunque qualsiasi cosa avvenga in corsa ritengo che sarà una grande settimana per lo sport intero. Dopo Singapore ero tornato in Europa per compiere una giornata al simulatore per abituarmi alla pista, e sembra bella”.

Heikki è passato successivamente a descrivere gli aspetti che ha carpito della struttura: “C’è l’ovvia zona di sorpasso alla fine del lungo rettilineo e poi alcune curve standard a medi velocità, però penso che la sfida principale per noi sarà quella di trovare un bilanciamento che si adatti alle esigenze dalla Curva 10 alla 13, che è veloce, e dei tornanti alla Curva 3, alla Curva 4 ed alla 16 – ha analizzato – Non sapremo nulla a proposito del degrado delle gomme fino a che non scenderemo in pista, però qualsiasi cosa succederà, sarà caldo, probabilmente un po’ imprevedibile, ma seriamente buono. Non vedo l’ora”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nel corso di questa stagione si è dimostrato il migliore fra i piloti delle nuove scuderie. Tuttavia per Heikki Kovalainen […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-271011-kovalainen.jpg Heikki Kovalainen: “Penso che l’India sarà una corsa affascinante”