Alla ricerca ancora del primo punto al volante della Lotus, Heikki Kovalainen proverà nel corso delle ultime cinque prove stagionali, magari grazie a qualche aiuto esterno come può essere quello della pioggia, ad entrare per la prima volta nella top ten. Finora la stagione del finlandese si è svolta sulla falsariga del 2011, senza la possibilità di lottare realmente a centro classifica.

Kovalainen spiega come si è avvicinato ai prossimi appuntamenti in calendario: “Ho lasciato Singapore di lunedì e sono rientrato in Europa per fare un po’ di lavoro al simulatore prima di ripartire alla volta delle corse in Giappone e Corea – ha raccontato ai media – Singapore si è rivelata davvero buona per noi e tutti ci siamo lasciati sentendoci abbastanza soddisfatti di quello che il nuovo fondo piatto ed il diffusore ci hanno dato, e di come ci siamo comportati in generale durante tutto il weekend”.

Adesso è il turno dell’appuntamento nipponico: “Il prossimo è Suzuka, un posto che penso tutti i piloti non vedano l’ora di raggiungere ed una pista che ha prodotti molto momenti grandiosi di Formula 1 – ha analizzato in seguito – Molti ragazzi diranno che la 130R è la curva che colpisce realmente: è proprio dura entrarci a più di 190 km/h e sapere che devi rimanere impegnato per evitare di perdere tempo, ma per me il miglior tratto del circuito è la zona intera nel primo settore dalla T1 alla T7. Entri nella T1 e nella T2 e dei essere attento a estrarre il meglio dalla tua vettura lungo quella veloce e difficile sezione di curve, poi dalla T3 a destra fino alla T7 è la miglior sequenza di curve che affrontiamo durante l’anno”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Alla ricerca ancora del primo punto al volante della Lotus, Heikki Kovalainen proverà nel corso delle ultime cinque prove stagionali, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-061011-kovalainen.jpg Heikki Kovalainen: “Il primo settore è il miglior tratto di Suzuka”