Lewis Hamilton è nell’occhio di un piccolo ciclone dopo il week-end di Montecarlo. Da possibile contendente alla vittoria, l’inglese si è ritrovato a vivere un fine settimana ai limiti del disastroso, cominciato con le negative qualifiche (7° tempo, poi arretrato per taglio di chicane) e continuato con una gara ad inseguimento, contraddistinta da due contatti con Felipe Massa e Pastor Maldonado, e due penalità.

Nonostante le critiche ricevute, l’alfiere della McLaren ha affermato al Daily Mail: “Sinceramente non ho intenzione di cambiare il mio modo di correre. È grazie a questo che sono arrivato qui, è il mio modo di essere. Non lo faccio per danneggiare nessuno, solo perché amo la competizione. Sento di poter far meglio degli altri, di poter vincere. Se perdessi questa grinta non avrebbe più senso scendere in pista: se arrivassi al punto di dovermi accontentare di un quarto o quinto posto come massimo risultato, probabilmente non rimmarei a lungo qui”.

Ai microfoni della BBC, dopo il traguardo, l’inglese ha avuto parole decisamente poco concilianti nei confronti dei due rivali (nonché dei commissari), ma a mente fredda ha rivolto poi le proprie scuse attraverso Twitter: “Mi dispiace per le prestazioni di questo fine settimana e per i miei commenti, non avevo intenzione di offendere nessuno”.

Hamilton, per Massa e Maldonado, ha inoltre aggiunto: “Con tutto il rispetto possibile vi chiedo scusa se vi ho offeso. Siete entrambi piloti fantastici di cui ho grande stima”.

Il brasiliano della Ferrari aveva invocato “maggiori penalità” per la condotta di Hamilton, mentre il venezuelano della Williams aveva sostenuto che l’iridato 2008 non avesse “guidato da Campione del Mondo”.

Sistuazione risolta quindi? Non del tutto, visto che la FIA ha deciso di analizzare più a fondo la sfuriata del driver britannico, raccogliendo informazioni per accertare una possibile violazione dell’articolo 151c del Codice Sportivo: il suo contenuto precisa che ogni “condotta scorretta o ogni atto pregiudiziale dell’interesse per la competizione e il motorsport” può essere oggetto di provvedimento.


Stop&Go Communcation

Lewis Hamilton è nell’occhio di un piccolo ciclone dopo il week-end di Montecarlo. Da possibile contendente alla vittoria, l’inglese si […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-010611-01.jpg Hamilton si scusa con Massa e Maldonado, ma la FIA vuole vederci chiaro