Non sta vivendo certo un bel periodo Lewis Hamilton, più volte sotto la lente d’ingrandimento dei giudici di gara per il suo comportamento troppo aggressivo e sempre più lontano da Sebastian Vettel. Il travagliato GP del Canada, durato in tutto più di 4 ore, ha visto il pupillo di Ron Dennis ritirarsi alle prime battute dopo un contatto con il compagno Jenson Button, fantastico trionfatore dopo un’ottima rimonta.

Che si stia incrinando qualcosa nei rapporti con la McLaren? Secondo Autosport sabato sera l’anglo-caraibico sarebbe stato invitato a colloquio da Chris Horner, il team principal della Red Bull Racing. Cosa i due si siano realmente detti è un mistero, ma c’è chi è pronto a giurare che il campione del mondo 2007 potrebbe trasferirsi al team austriaco a partire dalla prossima stagione.

Al momento sono solo voci, più adatte al tipico fantamercato di fine campionato, e le dichiarazioni rilasciate a marzo proprio da Lewis Hamilton vanno in questa direzione. “Ho intenzione di restare in Formula 1 ancora per qualche anno” – diceva Lewis non più tardi di 3 mesi fa – “al momento mi sono impegnato per fare il massimo alla McLaren e renderla la squadra più vincente di sempre”.

Nonostante il periodo nero e le voci che girano intorno al pilota britannico Norbert Haug, team boss della Mercedes GP, continua ad appoggiarlo e difenderlo: “Continuerò a sostenerlo. Lo seguo sin dagli albori della sua carriera e credo che un momento difficile possa capitare a tutti”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Non sta vivendo certo un bel periodo Lewis Hamilton, più volte sotto la lente d’ingrandimento dei giudici di gara per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Hamilton_13_06.jpg Hamilton andrà in Red Bull nel 2012?