Nella noia del circuito cittadino di Valencia, sono stati necessari gli errori di piloti e squadre per ravvivare un pomeriggio altrimenti piatto. Una gara estremamente lineare, come l'anno scorso del resto, che ha visto Lewis Hamilton perdere il gradino più alto del podio in seguito a un errore del muretto.

L'inglese, che aveva dominato la prima metà di corsa imponendo un gran ritmo, era seguito a circa 4 secondi da Barrichello quanto, rientrato per il secondo pit, ha perso almeno 5 secondi a causa di un'indecisione del muretto negli ordini ai meccanici. Disattenzione che è costata a Hamilton la possibilità di vincere: "E' andata così. Si vince e si perde insieme, la squadra ha fatto un enorme lavoro per permettermi di essere dove sono, non posso essere del tutto scontento di questo secondo posto. Abbiamo avuto un grande passo nelle ultime gare e credo che potremo ripeterci. Purtroppo queste cose succedono. Nella prima parte di gara ero tranquillo, il passo ottimo, mentre il secondo stint è stato più difficile da gestire e Rubens si è avvicinato. Ho continuato a spingere sempre, anche quando ero dietro, in fondo posso tornare a casa soddisfatto".

Grande gioia per Rubens Barrichello, che torna alla vittoria dopo ben 5 anni. Era il 2004, ai tempi della Ferrari, che il brasiliano non vedeva il successo. Con una gara veloce e costante, a suon di giri veloci e approfittando dell'indecisione McLaren, Barrichello ha portato a casa la sua decima vittoria, incrementando anche il vantaggio Brawn sugli inseguitori:"E' stata una gara straordinaria, tutto il weekend sono stato molto veloce e vincere è un sogno. E' stata dura, Lewis spingeva ma io non ero da meno e l'auto era perfetta, anche le gomme hanno funzionato alla grande. E' un momento indimenticabile, che giornata fantastica, vorrei non venisse mai lunedi!"

Gara ottimale anche per Kimi Raikkonen. Partito dal sesto posto, è riuscito a sorpassare due vetture al via, per poi girare vicino ai tempi di Barrichello e Hamilton, terminando infatti in terza posizione. "Ho tirato al 100% per tutta la gara" ha ammesso il finlandese. "L'auto andava bene sin da venerdi e si è dimostrata veloce anche oggi. Sappiamo che se tutto va bene possiamo lottare per il podio. Da principio ho pensato a tenere dietro Rosberg, poi vedevo di fare gli stessi tempi di Kovalainen e quando non ho avuto traffico recuperavo qualcosa. Ho fatto alcuni giri veloci ed ecco che ho raggiunto il podio".

Gabriele Russo


Stop&Go Communcation

Nella noia del circuito cittadino di Valencia, sono stati necessari gli errori di piloti e squadre per ravvivare un pomeriggio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/l_sne24900-2.jpg Gp d’Europa – Interviste: Barrichello torna a vincere sfruttando un errore del box McLaren, Raikkonen conquista il suo 3. podio