Secondo i piani predisposti da Bernie Ecclestone, il Gran Premio di Gran Bretagna dovrebbe come noto passare dall’impianto di Silverstone a quello di Donington nel 2010, eppure gli organizzatori della storica gara, in calendario fin dal lontano 1950, non nascondono la loro viva preoccupazione per l’immediato futuro.  

La Gran Bretagna ha bisogno di conoscere i programmi della F.1 per il 2010 – ha spiegato Richard Phillips, Managing Director del circuito di Silverstone – nel caso in cui a Donington non fossero pronti per ospitare il Gran Premio, noi necessitiamo di saperlo entro non più di sei settimane, altrimenti sarà troppo tardi per poter pensare di adattare le tribune e organizzare nei vari dettagli l’evento”. 

Un portavoce del tracciato di Donington, il cui ammodernamento delle strutture è stato affidato alla Jayne McGivern’s Red Grouse Properties, ha fatto sapere che i lavori a Donington proseguono regolarmente, anche se nessun ulteriore comunicato potrà essere redatto in tempi brevi: “Tutto procede come previsto, purtroppo però al momento non siamo in grado di rilasciare dichiarazioni alla stampa”. 

Dalle parole di Phillips, si evince facilmente che Silverstone accoglierebbe a braccia aperte i bolidi della F.1 nel 2010, ovviamente a patto di conoscere per tempo i piani di Ecclestone: “Onestamente non possiamo fare granché, al di là di dire che siamo pronti a rientrare in lizza per ospitare di nuovo il Gran Premio”. 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Secondo i piani predisposti da Bernie Ecclestone, il Gran Premio di Gran Bretagna dovrebbe come noto passare dall’impianto di Silverstone […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/abbey.jpg Gli organizzatori di Silverstone si dicono preoccupati per il futuro del Gran Premio di Gran Bretagna