Mentre Dany Bahar, divenuto azionista del Lotus Renault GP Team attraverso il Group Lotus, ha già comunicato di ritenere Vitaly Petrov alla stregua di una prima scelta per la compagine anglo-francese in ottica 2011, il presidente della società Genii Capital Gerard Lopez si è prodotto in una interessante analisi delle performances sfoderate dal russo nel 2010 rivelando tra le righe di voler concedere una seconda chance al vice campione 2009 della GP2 Main Series.

Siamo convinti che Vitaly sia in possesso dell’indispensabile attitudine alla velocità per correre in F.1 – ha spiegato il finanziere lussemburghese – da lui, però, ci aspettiamo una maggiore costanza nell’arco della stagione. E’ evidente che all’esordio nel Circus ha dimostrato di essere carente sotto questo punto di vista”.

Lopez confida anche in un crescente impegno del pilota originario dell’ex Unione Sovietica che dovrebbe indurlo a piantare le tende in Inghilterra, non lontano dalla factory di Enstone: “Deve accettare un certo cambiamento per quanto attiene alla sua vita. Lo vorremmo di stanza in Gran Bretagna in modo che possa restare a stretto contatto con lo staff della squadra”.

A scanso di equivoci, Lopez sembra inviare un ultimatum al 26enne driver nativo di Vyborg: “A nostro avviso ha bisogno di trasferirsi in un ambiente di lingua inglese. Solo così potrà essere più consistente, e se metterà in pratica questi consigli non ci saranno ulteriori dubbi sul nome del compagno di squadra di Robert Kubica”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Mentre Dany Bahar, divenuto azionista del Lotus Renault GP Team attraverso il Group Lotus, ha già comunicato di ritenere Vitaly […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/lopez.jpg Gerard Lopez, presidente di Genii Capital, incalza Vitaly Petrov: “E’ veloce, ma non abbastanza costante”