Rivali l’anno scorso nel Campionato tedesco DTM, ora le strade di Paul Di resta e Gary Paffett si sono divisi. Il primo, uscito vincitore l’anno scorso da questo duello, è ora alla guida della Force India e, grazie alle sue ottime prestazioni, è stato più volte collegato ad un futuro in Mercedes; il suo connazionale invece, 2° lo scorso anno in DTM, è impegnato come test driver da anni proprio dalla Mercedes GP.

Tuttavia pare che Paffett non sia geloso della situazione attuale: “Trovo difficile dire che la Formula 1sia solo una cosa secondaria per me, ma è un fatto che io sia qui, sono parte di un grande team ed il mio lavoro è di aiutarli a vincere le gare – ha affermato alla stampa – Comunque non ho ancora rinunciato del tutto al mio sogno della Formula 1. Più a lungo sono qua, più esperienza riesco ad acquisire”.

Quindi Paffett crede di poter ancora ambire ad un abitacolo, ma al contempo fa i complimenti al giovane rivale britannico: “Non vedo perché a 30 anni non sia più adatto per un sedile regolare in Formula 1 – ha detto in modo polemico – Quello è ancora un obiettivo è se un’offerta arrivasse, la prenderei seriamente in considerazione. Sono comunque contento per Di Resta perché è un buon amico. Se fossi amareggiato di alcuni opportunità che i miei rivali hanno avuto rispetto a me, allora non sopravviverei. Questo mondo è un business difficile che non riguarda proprio quanto tu veloce possa guidare”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Rivali l’anno scorso nel Campionato tedesco DTM, ora le strade di Paul Di resta e Gary Paffett si sono divisi. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-190811-paffett.jpg Gary Paffett: “Sono contento per Paul Di Resta, è un buon amico”