La Formula 1 fa tappa a Shanghai per il terzo appuntamento del Mondiale, regalando un’altra gara ricca di emozioni a tutti gli appassionati.

Nessuno riesce più a fermare Nico Rosberg, vincitore anche in Cina con la sua Mercedes e primo in solitaria nella classifica riservata ai piloti. Niente Lewis Hamilton sul podio, partito ultimo per un problema al motore al sabato e risalito fino al 7° posto, mentre la Ferrari non ha approfittato delle difficoltà dell’inglese e classificandosi seconda e quinta, rispettivamente con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Completa il podio un ottimo Daniil Kvyat. Ecco la nostra Up&Down del Gran Premio di domenica.

UP

Nico Rosberg – E’ sempre facile mettere il vincitore della gara fra i migliori del week-end, ma il tedesco non ha mostrato nessuna incertezza (se non alla partenza), dimostrando quanto sia desideroso di vincere il campionato. Aiuta anche la sfortuna che ha colpito il suo compagno di squadra, però l’inglese è stato inferiore per tutto il fine settimana.
Red Bull – Sembra essere rinata rispetto allo scorso anno, dando ai piloti una vettura veloce e competitiva. Daniel Ricciardo riesce a piazzarsi in prima fila e alla partenza scatta bene dalla sua piazzola, balzando in testa fino alla foratura dello pneumatico. Ci pensa Daniil Kvyat a portare la squadra anglo-austriaca sul podio dopo una gara di alto livello, mentre l’australiano riesce a terminare al 4° posto.
Toro Rosso – Zitta zitta, la scuderia italiana è sempre finita a punti nei primi tre appuntamenti, due dei quali con entrambi i piloti. Max Verstappen e Carlos Sainz stanno dimostrando tutta l’esperienza accumulata lo scorso anno, mentre la compagine di Faenza ha ritrovato quella affidabilità persa l’anno scorso con i motori Ferrari.

DOWN

Sebastian Vettel – Il pilota tedesco sarà anche finito a podio dopo una gara in rimonta ma non brilla per lucidità e per ammissioni di colpe. Alla prima curva del primo giro lascia uno spazio così grande che Kvyat vede una possibilità per sorpassare il ferrarista e non ha colpe se, in seguito, il quattro volte campione del mondo colpisce Kimi Raikkonen. Purtroppo vittoria da buttare e gara rovinata per il finlandese, in un week-end che poteva vedere vittoriosa la Rossa.
Force India – Dopo le qualifiche, in cui Sergio Perez e Nico Hulkenberg erano riusciti ad entrare nella Q3, sembrava che il team indiano potesse arrivare tranquillamente a punti; eppure altra grande delusione, con i due piloti solamente 11° e 15°.
Renault – Un fine settimana da dimenticare per i transalpini: nelle qualifiche Kevin Magnussen conquista un deludente 17° posto, mentre Jolyon Palmer è 19°. Il giorno dopo non va meglio, col danese ancora al 17° posto e l’inglese desolatamente ultimo.

Luca Basso


Stop&Go Communcation

La Formula 1 fa tappa a Shanghai per il terzo appuntamento del Mondiale, regalando un’altra gara ricca di emozioni a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/04/f1-cina-upanddown-19042016-1.jpg Formula 1 – Shanghai, Round 3