Qualifiche infinite in quel di Budapest, la pioggia e la bandiere rosse portano la sessione a durare quasi due ore.  Rosberg in pole position con il giallo, 2° Hamilton, 3° Ricciardo. Quarto Vettel, 14esimo Raikkonen.

Qualifica eterna a Budapest, a causa della pioggia torrenziale e delle quattro bandiere rosse, la Q1 è durata praticamente sessanta minuti. Sessione estenuante che ha portato i piloti a passare dalle full wet alle slick con conseguenti errori da parte di Ericsson, Massa e Haryanto finiti tutti a muro in momenti diversi. La pioggia non ha deluso le aspettative offrendo spettacolo in più.
La spunta Nico Rosberg, una pole position meritata ma con il giallo. Il pilota tedesco infatti ho ottenuto il suo miglior giro durante un regime sospetto di bandiera gialla nel secondo settore. Il testacoda di Fernando Alonso ha costretto tutti i piloti nelle vicinanze ad alzare il piede e abortire il giro. Rosberg, giungendo alcuni secondi dopo, ha trovato sì pista libera ma ancora in condizioni di sicurezza. Il sospetto consiste nel “rallentamento” minimo del pilota tedesco che, da regolamento, doveva alzare il piede anche per una frazione di secondo. Condizione che salva Rosberg e la sua pole, valida con un decimo di vantaggio sul compagno Hamilton.

Secondo l’inglese beffato dal testacoda dell’ex compagno Alonso. Una seconda piazza che domani potrebbe aprire nuovi scenari alla partenza. Chiude il podio virtuale un buon Daniel Ricciardo ancora in gran forma con la Red Bull su questo tracciato.

Quarto Max Verstappen (Red Bull), graziato dalla bandiera gialla. Sebastian Vettel, infatti, al momento del testacoda della McLaren stava facendo parziali migliori dell’olandese, quinta posizione, forse forzata per il tedesco. Sesta la prima Toro Rosso del sempre più in crescita Carlos Sainz, alle sue spalle le McLaren di Fernando Alonso e Jenson Button. Qualifica quasi perfetta per i motorizzati Honda, lo spagnolo paga forse la troppa irruenza restando vittima del testacoda incriminato. Chiudono la Top 10, Nico Hulkemberg su Force India e Valteri Bottas (Williams).

Da segnalare il quattordicesimo posto di Kimi Raikkonen, escluso dal Q3 per via di un errore al muretto. Timing sbagliato dagli uomini di Maranello che hanno, di fatto, costretto Raikkonen a prendere bandiera un giro prima del gruppone quando la pista andava via via ad asciugarsi. Ancora una volta un sabato difficile per la Ferrari, chiamata al riscatto “salva stagione”.

Appuntamento a domani con il Gran Premio d’Ungheria, ore 14.00.

Di seguito la classifica completa delle qualifiche del Gp d’Ungheria.

1. Nico Rosberg GER Mercedes-Mercedes 1m 19.965s
2. Lewis Hamilton GBR Mercedes-Mercedes 1m 20.108s
3. Daniel Ricciardo AUS Red Bull-TAG 1m 20.280s
4. Max Verstappen NED Red Bull-TAG 1m 20.557s
5. Sebastian Vettel GER Ferrari-Ferrari 1m 20.874s
6. Carlos Sainz ESP Toro Rosso-Ferrari 1m 21.131s
7. Fernando Alonso ESP McLaren-Honda 1m 21.211s
8. Jenson Button GBR McLaren-Honda 1m 21.597s
9. Nico Hulkenberg GER Force India-Mercedes 1m 21.823s
10. Valtteri Bottas FIN Williams-Mercedes 1m 22.182s
11. Romain Grosjean FRA Haas-Ferrari 1m 24.941s
12. Daniil Kvyat RUS Toro Rosso-Ferrari 1m 25.301s
13. Sergio Perez MEX Force India-Mercedes 1m 25.416s
14. Kimi Raikkonen FIN Ferrari-Ferrari 1m 25.435s
15. Esteban Gutierrez MEX Haas-Ferrari 1m 26.189s
16. Felipe Nasr BRA Sauber-Ferrari 1m 27.063s
17. Jolyon Palmer GBR Renault-Renault 1m 43.965s
18. Felipe Massa BRZ Williams-Mercedes 1m 43.999s
19. Kevin Magnussen DEN Renault-Renault 1m 44.543s
20. Marcus Ericsson SWE Sauber-Ferrari 1m 46.984s
21. Pascal Wehrlein GER Manor-Mercedes 1m 47.343s
22. Rio Haryanto INA Manor-Mercedes 1m 50.189sS.C.


Stop&Go Communcation

Qualifiche infinite in quel di Budapest, la pioggia e la bandiere rosse portano la sessione a durare quasi due ore.  […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/07/13707668_1201711376526155_8558510374449178588_n-e1469283133671.jpg Budapest, Qualifiche: Rosberg in pole con il sospetto, 2° Hamilton, 3° Ricciardo