Si direbbe decisamente impaziente Michael Schumacher, a pochi giorni dal suo ritorno al via di un Gran Premio di Formula 1 dopo tre anni e mezzo. L'alfiere della Mercedes GP, confermando il suo amore per le quattro ruotine, in questo week-end è infatti tornato sul kartodromo belga di Genk (dove non girava dal 2001), per sfidare il freddo e il cronometro ai comandi del suo Tony Kart gestito dal team KSM, di cui è socio assieme a Peter Kaiser e Thomas Muchow.

Con la tabella #77, la stessa sfoggiata durante la sua avventura nel campionato Superbike tedesco nel 2008, il sette volte iridato ha stampato il notevole crono di 51 secondi e 6 decimi con coperture Vega "bianche", guidando senza remore assieme agli altri kartisti, che non hanno mai esitato a lasciargli strada, e facendo la gioia, del tutto inattesa, dei presenti a bordo pista.

"Sono vecchio abbastanza per decidere cosa fare…", ha risposto un rilassato Schumi ai perché di questa visita in terra belga, appena una settimana prima della gara in Bahrain che aprirà il Mondiale. "Abbiamo saputo soltanto venerdì che sarebbe venuto qui", ha dichiarato il responsabile dell'impianto. "L'afflusso di gente è stato incredibile, così come l'attenzione dei media. Sono felice di questa pubblicità, per il tracciato in sé ma anche per lo sport in generale".

Curiosamente, Schumacher ha utilizzato un vecchio casco in cui lo stemma Ferrari era ancora in bella vista nella parte posteriore. Adesso, la partenza per Sakhir.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Si direbbe decisamente impaziente Michael Schumacher, a pochi giorni dal suo ritorno al via di un Gran Premio di Formula […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-090310-04.jpg Fine settimana da kartista per Michael Schumacher: il tedesco sulla pista belga di Genk prima di partire per il Bahrain