L’esito del Gran Premio del Bahrain non ha di certo sorriso a Fernando Alonso e Kimi Raikkonen, 9° e 10° al traguardo.

Le difficoltà già evidenziate in qualifiche, sono state confermate in gara; il nemico più grande della F14T sembra essere la velocità in rettilineo, di gran lunga inferiore rispetto ai Mercedes.

“Oggi la gara è stata complicata per noi, anche se sapevamo cosa ci aspettava perché con i suoi lunghi rettilinei questo circuito mette in evidenza le nostre debolezze” ha dichiarato Alonso. “Il team ha fatto un lavoro super, ha risolto il problema che ho avuto ieri nell’ultima porzione di qualifiche, partenza e strategia sono state perfette. L’ingresso in pista della Safety car ci ha aiutato un po’; anche se abbiamo fatto il massimo, non siamo soddisfatti del livello della nostra prestazione”.

“Sono molto dispiaciuto per il risultato di oggi, perché dopo le qualifiche mi aspettavo di fare meglio” ha commentato Raikkonen. “La partenza non è andata bene e ho perso subito alcune posizioni. Al primo giro sono stato colpito da Magnussen, per fortuna senza riportare danni. Ci aspetta molto lavoro e approfitteremo di questi giorni di test per cercare di migliorare già dalla prossima gara in Cina”.


Stop&Go Communcation

La Ferrari conferma le proprie difficoltà in Bahrain […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/A1B2_286-1024x682.jpg Ferrari non vede la luce in Bahrain