In un comunicato rilasciato oggi pomeriggio, dopo una riunione dei vertici della Scuderia a Maranello, la Ferrari ha annunciato che non prenderà parte al campionato del mondo l’anno prossimo se i regolamenti sui limiti di budget non subiranno una profonda revisione. La notizia era nell’aria e il team aveva mandato segnali chiari, dopo la decisione della FIA di permette alle squadre che sarebbero rientrate nel tetto di 40ML di sterline, di sviluppare liberamente la propria monoposto.

“Il CdA ha esaminato gli sviluppi legati alle recenti decisioni prese dalla Federazione Internazionale dell’Automobile nel Consiglio straordinario del 29 aprile 2009. Tali decisioni prevedono – per la prima volta nella storia della Formula 1 – un Campionato 2010 con un doppio standard regolamentare, basato su regole tecniche e parametri economici arbitrari. Il Consiglio ritiene che se questo sarà il quadro normativo della futura Formula 1, verrebbero definitivamente meno le ragioni che hanno motivato la presenza della Ferrari nel Campionato Mondiale durante sessanta edizioni, unico costruttore ad avervi ininterrottamente partecipato fin dalla sua istituzione nel 1950. Il Consiglio ha anche espresso disappunto per il metodo seguito dalla FIA nell’adottare decisioni così gravi rifiutando un’effettiva concertazione con i costruttori ed i team; ciò è avvenuto in spregio alle regole di governance che hanno contribuito allo sviluppo della Formula 1 negli ultimi 25 anni, nonché a chiari impegni contrattualmente assunti con la Ferrari dalla Federazione stessa in materia di stabilità regolamentare.”

Come da tempo richiesto non solo dalla Ferrari, ma dai team tutti, “Norme uguali per tutti, stabilità di regolamenti, continuità del metodico e progressivo lavoro di diminuzione dei costi da parte della FOTA e governance della Formula 1 sono le priorità per il futuro. Se questi presupposti indispensabili non saranno rispettati e se i regolamenti decisi per il 2010 non cambieranno, la Ferrari non intende iscrivere le proprie monoposto al prossimo Campionato del Mondo di Formula 1.”

Negli scorsi giorni, anche altre scuderie hanno alzato la voce, minacciando di non iscriversi alla stagione 2010. Oltre a Toyota e Red Bull, che già hanno espresso parere sulla linea della Ferrari, è probabile ora che anche altri team siano pronti a un possibile boicottaggio delle iscrizioni, che dovranno essere presentate entro fine mese. Nonostante la situazione tesa, la stessa FIA si è detta certa della possibilità di trovare un accordo con i team: nei prossimi giorni Luca Di Montezemolo, come rappresentante della FOTA, discuterà direttamente la questione con Max Mosley.

Gabriele Russo


Stop&Go Communcation

In un comunicato rilasciato oggi pomeriggio, dopo una riunione dei vertici della Scuderia a Maranello, la Ferrari ha annunciato che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/090056spa-1.jpg Ferrari non parteciperà al mondiale dal 2010 senza cambiamenti del regolamento!