In Australia la bandiera a scacchi è stata vista da entrambi i piloti, ma a Sepang servirà maggiore velocità.

Questo l’obiettivo della Ferrari per il Gp della Malesia, forse il primo vero test di robustezza delle nuove monoposto: “L’affidabilità della F14 T è stata buona, così come quella dell’unità motrice”, ha dichiarato il Deputy Chief Designer Simone Resta a proposito di Melbourne. “Altro aspetto positivo è stato constatare come la F14 T sia stata brillante sotto il profilo della velocità in curva. Abbiamo invece preso atto del fatto che ci manca un po’ di velocità di punta”.

A Sepang, però, non basterà solamente arrivare in fondo alla gara, ma conterà riuscire a lottare con i primi: “L’affidabilità è sempre l’elemento più importante secondo noi. È anche vero che immediatamente dietro arrivano le prestazioni e questo significa che bisogna lavorare per migliorare la competitività della vettura; c’è chiaramente più margine per il miglioramento delle prestazioni rispetto agli anni scorsi e questa è senz’altro una buona notizia”, ha spiegato Resta, dicendosi dunque fiducioso per lo sviluppo della F14 T.


Stop&Go Communcation

Il team di Maranello si prepara alle alte temperature di Sepang, dove oltre ad arrivare in fondo servirà essere più veloci che in Australia.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Ferrari01.jpg Ferrari in Malesia con un chiodo fisso: l’affidabilità