La Scuderia Ferrari al lavoro nei garage della pista di Sepang, dove domenica si corre il secondo Gran Premio della stagione 2014.

Il clima che la squadra ha trovato è quello tipico della Malesia, con 30 gradi di temperatura ma un’umidità estremamente elevata. Condizioni che rendono questa gara una delle più difficili del campionato sia per i piloti, che per le vetture.

“Il sistema migliore per prepararsi ad affrontare il Gran Premio della Malesia è arrivare a Sepang con un certo anticipo” ha commentato la terza guida di Maranello Pedro De La Rosa “E’ importante, infatti, che il corpo si abitui al clima e i piloti devono avere anche l’accortezza di tenere al minimo l’aria condizionata nelle camere di albergo e nella palestra in cui si allenano, altrimenti è tutto inutile”.

“Anche se non riesce a bere, un pilota è in grado di portare a termine un Gran Premio senza difficoltà, perché è fisicamente preparato. A Sepang però le condizioni sono talmente estreme che non riuscire ad idratarsi può portare ad un calo vistoso delle prestazioni di guida” ha concluso.

 


Stop&Go Communcation

Secondo Pedro De la Rosa, il caldo sarà l’avversario principale delle Rosse nel Gran Premio della Malesia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/140059_new-1024x682.jpg Ferrari: “Il caldo è l’avversario numero 1”