La pioggia britannica è stata la grande protagonista della prima giornata di prove libere a Silverstone. I piloti sono scesi poco in pista e hanno svolto un lavoro inferiore rispetto a un normale venerdì. Anche Fernando Alonso è stato fra questi, con lo spagnolo che ha siglato tempi nella prima sessione con soli 4 giri, mentre nella seconda ha effettuato 14 tornate concludendo a quasi 3” da Lewis Hamilton.

Alonso ha anche spiegato un motivo importante per il quale è sceso poco sul tracciato: “Posso dire ben poco oggi pomeriggio, diciamo ancor meno del solito venerdì? Abbiamo fatto pochissimi giri a causa della pioggia e del fatto che, con un numero di treni di gomme da bagnato limitato dal regolamento, non aveva alcun senso girare – ha analizzato a fine turno – Piuttosto, meglio conservare gli pneumatici, anche perché le previsioni non sono certo incoraggianti: dovrebbe piovere tutto il weekend. In altre circostanze, con un weekend magari sull’asciutto, avremmo potuto girare di più ma in queste condizioni, come ho detto prima, non era davvero il caso”.

Per Fernando c’è stato anche il tempo per un’escursione di pista e qualche danno, ma i giudizi sulla vettura arriveranno da domani: “La macchina sul bagnato sembrava a posto ma era praticamente impossibile stabilire dov’eravamo rispetto agli altri – ha ammesso successivamente – Domani mattina speriamo almeno di poter fare qualche giro sull’asciutto per avere almeno un’idea di massima sul comportamento delle Soft e delle Hard, le mescole portate qui dalla Pirelli. L’uscita di pista alla fine? C’era aquaplaning e la vettura è scivolata via. Peccato per l’ala anteriore, ora vedremo se riusciremo a ripararla”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La pioggia britannica è stata la grande protagonista della prima giornata di prove libere a Silverstone. I piloti sono scesi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-060712-alonso.jpg Fernando Alonso tranquillo nonostante il fuoripista: “Sembriamo a posto sul bagnato”