Per la Ferrari il GP del Bahrain si preannunciava un predicare nel deserto, in tutti i sensi, e così per ora è stato confermato dalle qualifiche svoltesi nel pomeriggio. Ancora una volta Fernando Alonso ha dato tutto il possibile per entrare in Q3, ma una gestione forse poco oculata degli pneumatici nelle prime due sessioni non gli ha concesso di lottare in modo significativo negli ultimi 10 minuti, dovendosi accontentare della 9° piazza.

Lo spagnolo, una volta concluse le prove, ha analizzato con onestà l’ora vissuta: “Oggi come oggi valiamo un posto fra l’8° e il 12° quindi la 9° posizione sulla griglia rispecchia il nostro attuale valore – ha detto ai giornalisti – Onestamente per quelle che sono le caratteristiche di questo tracciato, decisamente sfavorevoli a quelle della nostra attuale monoposto, il weekend finora non è andato nemmeno poi tanto male. Per avere la chance di arrivare in Q3 abbiamo dovuto utilizzare tutti e tre i treni di Soft disponibili e così non ne avevamo più nell’ultima parte della sessione”.

Alonso ha anche spiegato quale sia stata la tattica seguita in occasione della Q3, nella quale non ha portato a termine giri cronometrati: “Fare il tempo con le gomme usate non avrebbe avuto senso e ci avrebbe costretto a partire con un treno di pneumatici già vecchio di parecchi giri – ha messo in evidenza – Ora abbiamo libertà di scegliere fra le Medium e le Soft per la partenza di una gara che si preannuncia molto dura, soprattutto per gli pneumatici. Finora la domenica siamo sempre andati un po’ più forte rispetto al sabato: speriamo che sia così anche qui in Bahrain”.

Anche per il Gran Premio le aspettative non sono esaltanti, ma Fernando sa che attualmente deve soffrire: “Domani dovremo cercare di gestire nella maniera migliore le gomme, sfruttando al meglio il fatto di avere tre treni di Medium nuovi a disposizione – ha infine concluso – Anche la partenza sarà importante, perché sarebbe utile poter guadagnare subito qualche posizione, visto che per noi i sorpassi non sono certo agevoli. L’obiettivo? Finire nei punti, intorno alla 6° o 7° posizione. Lo so, non è esaltante ma è quello che ci consente il nostro potenziale odierno”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Per la Ferrari il GP del Bahrain si preannunciava un predicare nel deserto, in tutti i sensi, e così per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-210412-alonso.jpg Fernando Alonso stringe i denti: “L’obiettivo è di finire attorno al 6°-7° posto”