Fernando il Comunicatore: possiamo chiamare così la nuova versione di Fernando Alonso. Infatti il due volte Campione del Mondo asturiano, una volta approdato su Twitter, è divenuto uno dei personaggi maggiormente seguiti nel panorama sportivo. Di conseguenza lui cerca di mantenere un filo diretto importante coi suoi tifosi, pubblicando foto riguardanti i suoi allenamenti ed istanti della sua vita privata.

Il pilota della Ferrari è rimasto stupefatto del seguito che sta avendo su Twitter, a tal punto che ha realizzato sul suo sito personale una sorta di intervista con le domande più interessanti proposte dai suoi followers: “Il vostro appoggio è stato costante dal mio ingresso, ed è un qualcosa che nemmeno so come ringraziare – ha raccontato – In sole due settimane, ho già accumulato quasi 300.000 seguaci. Che bello! Inoltre, senza dubbio, permette di superare ogni speculazione precedente. Vi ho detto come ci alleniamo, come trascorriamo il tempo, chi sono i miei compagni di viaggio, ciò che mangiamo, aneddoti divertenti e, naturalmente, la vita che si trascorre giorno per giorno nel paddock e nella squadra”.

Un’attività questa che per Alonso è quasi dovuta: “Ci sono cose della vita giornaliera di un pilota di Formula 1 che i tifosi non hanno accesso a sapere – ha aggiunto – Quest’anno ho pensato che fosse una buona idea avvicinarsi questa realtà invisibile in prima persona ed ho attivato, mentre ero seduto sull’aereo che ci avrebbe portato in Australia, i miei account Facebook e Twitter, ed ho rinnovato la mia pagina web. Inoltre mi accompagnano in questa mia nuova avventura i miei fisioterapisti Fabrizio Borra ed Edoardo Bendinelli, ed il mio manager Luis Garcìa Abad. Tre delle persone che passano più tempo con me e che più conoscono il mondo della Formula 1. Così le informazioni che riceverete saranno ancora più complete”.

Di seguito alcune delle domande fatte a Fernando:

Paul Todd: “Qual è stato il sorpasso più entusiasmante realizzato in Formula 1?”

F.A.: “Il sorpasso più bello… La partenza a Barcellona nel 2011”.

Miguel Gordon: “Mi piacerebbe sapere se continuerai a guidare sino ai 45 anni. Fernando, senza di te la Formula 1 non sarebbe la stessa”.

F.A.: “Starò fino a quando mi sentirò competitivo e mi vedrò capace di aiutare il team a vincere. Spero che siano molti anni…”.

Siam Levante: “Chi sceglie le conversazioni che sentiamo in televisione?”

F.A.: “Se non mi sbaglio, le scelgono gli addetti che lavorano nella FOM (Formula One Management, ndr), la quale si incarica delle ritrasmissioni e dopo passa gli stralci più interessanti alle emittenti”.

Per seguire tutta l’intervista, in spagnolo, il link di riferimento è questo.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Fernando il Comunicatore: possiamo chiamare così la nuova versione di Fernando Alonso. Infatti il due volte Campione del Mondo asturiano, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-030412-alonso.jpg Fernando Alonso sempre più “Social Addicted”: l’intervista via Twitter