A Melbourne, nel 2001, Fernando Alonso cominciava al volante della Minardi la sua avventura in Formula 1. Dieci anni dopo il pilota spagnolo si ritrova in Australia per iniziare la lunga caccia al suo terzo titolo iridato, sfuggito per un soffio nell’amara corsa di Abu Dhabi di cinque mesi fa.

“È stato un inverno molto intenso. Dopo Abu Dhabi non c’è stato molto tempo per dispiacersi di com’era finito il campionato 2010. C’era subito da rimboccarsi le maniche e lavorare sullo sviluppo delle gomme e sulla nuova macchina, senza pensare troppo a quello che era accaduto. Quella sconfitta ci ha dato ancora più motivazione e, ne sono sicuro, ora siamo più forti”, sottolinea l’alfiere della Ferrari.

“Non vedevo l’ora di arrivare alla prima gara: il rinvio della corsa Bahrain ha reso questa attesa più lunga del previsto. Certo, i tecnici hanno avuto più tempo per prepararsi e c’è stata la possibilità di lavorare con più calma ma per noi piloti il desiderio di ritornare a gareggiare era fortissimo”.

La scuderia di Maranello viene da un precampionato piuttosto positivo: la 150° Italia è apparsa veloce e, soprattutto, molto affidabile. “Questo è sempre importante”, conferma Alonso. “C’è ottimismo, anche se non possiamo sapere dove realmente siamo rispetto agli altri. A Barcellona nell’ultimo test abbiamo portato un bel pacchetto di novità e qui a Melbourne c’è ancora un ulteriore aggiornamento sull’ala anteriore. Vedremo se darà i frutti attesi, anche se penso che ci vorranno tre o quattro gare per avere un quadro preciso della situazione”.

L’asturiano è uno dei tanti fan del circuito dell’Albert Park, dove ha vinto nel 2006 con la Renault e ottenuto altri tre arrivi sul podio. “Speriamo di ripeterci. La pista è molto divertente e offre gare spettacolari ed incerte, con la safety-car spesso protagonista. C’è un’atmosfera particolare e piacevole”.

Impossibile non spendere qualche parola sul primo decennio vissuto nella categoria regina: “Non avrei mai pensato di arrivare fino qui e ho ottenuto molto più di quanto sperassi da piccolo. Ora voglio continuare ancora a lungo e cercare di rendere quelli a venire gli anni più belli!”.


Stop&Go Communcation

A Melbourne, nel 2001, Fernando Alonso cominciava al volante della Minardi la sua avventura in Formula 1. Dieci anni dopo […]

Fernando Alonso: “La sconfitta di Abu Dhabi ci ha reso più forti”