Fernando Alonso è pronto a ripartire più carico che mai dopo la splendida vittoria in Malesia che gli ha regalato anche la vetta della classifica generale. Un risultato, quello di Sepang, che comunque non ha illuso il team di Maranello e nemmeno il due volte Campione del Mondo con la Renault, il quale sa bene come sia necessario crescere di livello per poter raggiungere la competitività palesata dalla Red Bull e soprattutto dalla McLaren.

Per il momento l’asturiano comunque si gode la sua attuale posizione di lepre da cacciare: “Eccoci a Shanghai dove sta per iniziare il terzo weekend di gara dell’anno – ha raccontato nel suo blog – Certo, arrivare qui in Cina come leader del Mondiale non me lo sarei mai aspettato, almeno dopo quello che avevamo visto nei test invernali. Significa che abbiamo fatto un buon lavoro, riuscendo a tirare fuori il massimo dal potenziale a disposizione e sfruttando nella maniera migliore tutte le opportunità. Da quando sono arrivato a Maranello all’inizio del 2010 ho visto che la squadra è cresciuta molto in tutte le aree di attività in pista, dalla strategia al lavoro nei box e ai pit-stop”.

Alonso crede fortemente in tutta la struttura, ma al contempo rimane coi piedi ben saldi al terreno: “So di poter contare su un gruppo molto forte, il che è molto importante, e su una grande unità d’intenti – ha aggiunto – Sappiamo che la nostra vettura non è al livello che volevamo alla vigilia di questa stagione ma tutti stanno reagendo benissimo, restando uniti come deve essere una vera squadra che vuole raggiungere i suoi obiettivi. Non mi aspetto molte sorprese in questa gara rispetto a quanto si è visto in Australia e Malesia. È vero che sono passate quasi 3 settimane ma non è che si possano stravolgere le vetture in così poco tempo: noi avremo qualche piccolo aggiornamento ma niente di particolarmente rilevante, anche perché immagino che anche le altre squadre porteranno qualcosa di nuovo”.

Per questi motivi il ferrarista non vuole assolutamente parlare di obiettivi da raggiungere nel prossimo weekend: “Non cambierà quindi il nostro approccio a questo GP: per fare un buon risultato dovremo concentrarci su noi stessi, cercare di essere perfetti e sfruttare tutte le possibilità che potranno presentarsi durante il fine settimana – ha puntualizzato successivamente –  Non voglio star qui a dire che il nostro obiettivo è questo o quel piazzamento, sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Dovremo fare il massimo e portare a casa quanti più punti possibile: un po’ come le formiche che mettono via oggi quello che risulterà prezioso nel futuro”.

Infine Fernando spiega come questo fine settimana sia un’occasione importante per il brand Ferrari: “Domani mi aspetto una giornata piuttosto intensa, con diverse attività promozionali e mediatiche, sia in pista che fuori – ha evidenziato in conclusione – La Cina è un Paese molto importante per la Ferrari e per i suoi partner tecnici e commerciali e il Gran Premio di Formula 1 rappresenta un’occasione unica per farsela sfuggire. E poi è sempre bello sentire l’entusiasmo dei tifosi e lo è ancora di più se ciò accade in un Paese dove la Formula 1 non ha una tradizione radicata nel tempo: significa che lo spettacolo e le emozioni che il nostro sport sa dare hanno ancora una grande attrattiva”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Fernando Alonso è pronto a ripartire più carico che mai dopo la splendida vittoria in Malesia che gli ha regalato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-110412-alonso.jpg Fernando Alonso è carico: “Dovremo essere formiche, raccogliendo il massimo”