Fernando Alonso  ridimensiona le aspettative per il GP di Malesia. Il quinto posto ottenuto questa mattina a Sepang, con un gap di un secondo netto dalla vetta, non lascia tranquillo lo spagnolo, costretto agli straordinari anche domani.

“Non eravamo veloci in Australia e non lo siamo qui in Malesia, non abbastanza per lottare per la pole position” – ha detto l’alfiere della Ferrari – “per quello che abbiamo visto in queste due gare ci sono due squadre che hanno lavorato meglio di noi quest’inverno ed è chiaro che dobbiamo fare dei passi avanti per quanto riguarda la prestazione, questo non è certo un segreto: ci vuole un salto di qualità, dobbiamo essere aggressivi nello sviluppo per recuperare. Allo stesso tempo, dobbiamo rimanere calmi e concentrati e, intanto, portare a casa il massimo dei punti, sfruttando tutte le opportunità che si dovessero presentare”.

Come di consueto, però, l’asturiano ha invitato lucidamente a mantenere la calma e a guardare al mondiale dello scorso anno, quando è stato artefice di una rimonta, nella quale (dopo Spa) nessuno credeva più.

“Il campionato è molto lungo e l’anno scorso abbiamo visto come la situazione possa cambiare repentinamente, da una gara all’altra. Pertanto, questo quinto posto lo giudico positivamente, anche perché domani potrebbero accadere tante cose, soprattutto se dovesse piovere” – ha concluso il due volte campione del mondo – “nella serata e stamattina dopo la terza sessione di libere abbiamo migliorato l’assetto della vettura e mi sono trovato più a mio agio rispetto a ieri. Partirò dal lato pulito della pista, il che non è mai uno svantaggio. Difficile fare pronostici per la gara: ieri abbiamo visto un degrado degli pneumatici molto elevato, quindi ci possiamo aspettare tre o quattro soste”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Fernando Alonso  ridimensiona le aspettative per il GP di Malesia. Il quinto posto ottenuto questa mattina a Sepang, con un […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Alonso_09_04.jpg Fernando Alonso, deluso, invita a mantenere la calma: “Tutto è possibile”