Fernando Alonso non è riuscito a bissare il successo conseguito a Valencia e soprattutto a compiere la prima fuga della stagione in un Mondiale davvero incertissimo. Infatti lo spagnolo della Ferrari si è dovuto accontentare della piazza d’onore alle spalle di Mark Webber, colui che era il più vicino e degli inseguitori e che così ha ridotto il distacco in classifica, a causa delle prestazioni al di sotto delle aspettative delle gomme morbide.

Alonso, dopo un po’ di amarezza, analizza con lucidità la corsa e il Mondiale: “Quando fai quasi tutta la gara in testa e vieni sorpassato a pochi giri dalla fine hai un po’ di amaro in bocca ma poi rifletti un momento, guardi la classifica e pensi che il bilancio di questo GP sia molto positivo – ha affermato – Abbiamo proseguito sulla strada giusta: 4 podi nelle 5 cinque gare e il quinto mancato soltanto a pochi giri dalla fine sono una bella striscia di risultati che ci ha permesso di essere in testa al Mondiale. Siamo in una fase importante del Campionato: non è qui che si vince il Titolo ma qualcuno può iniziare a perderlo e siamo contenti di aver guadagnato terreno sulla maggioranza dei nostri avversari diretti”.

Il pilota di Oviedo dunque non si scompone e guarda già anche verso il futuro: “Dobbiamo continuare così nelle prossime 2 gare, cercando di salire sempre sul podio – ha analizzato in seguito – Poi dobbiamo lavorare molto sulla velocità di punta, soprattutto pensando a circuiti come Spa e Monza. Abbiamo iniziato la corsa con le gomme che per noi erano migliori, con l’obiettivo di accumulare quanto più vantaggio possibile sugli inseguitori per cercare poi di gestirlo nell’ultima parte. Ci siamo riusciti per tutti tranne che per uno dei nostri avversari, il che era comunque piuttosto prevedibile”.

Fernando cerca di essere onesto nella sua disamina e, come al solito, guarda il bicchiere mezzo pieno: “A Valencia abbiamo vinto in un weekend in cui la Red Bull sembrava irraggiungibile, qui abbiamo lottato con loro fino alla fine: se ci avessero detto giovedì pomeriggio che saremmo tornati a casa con 18 punti all’attivo ci avremmo subito messo la firma – ha concluso – Il Campionato è comunque apertissimo: la Red Bull è molto forte ma non si può certo dire che la McLaren sia tagliata fuori perché qui ha avuto un brutto fine settimana e poi c’è sempre una Lotus velocissima. C’è tanto da fare ma, come abbiamo detto diverse volte, siamo sulla strada giusta”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Fernando Alonso non è riuscito a bissare il successo conseguito a Valencia e soprattutto a compiere la prima fuga della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-080712-fernando.jpg Fernando Alonso 2° ma comunque sereno: “4 podi nelle ultime 5 gare è ottimo”