Quarta ed ultima giornata di prove per la Scuderia Ferrari e per le altre dieci squadre di Formula 1 sul Circuit de Catalunya, vicino Barcellona.

La seconda sessione di test si conclude all’insegna del maltempo, vero protagonista di questo venerdì, sin dalle prime ore della mattina e fino a tardo pomeriggio. Il programma di lavoro della squadra è stato adattato alle condizioni del tracciato per consentire a Felipe Massa di saggiare il comportamento della F138 con pneumatici da bagnato. In totale, il brasiliano ha percorso 80 giri, il più veloce nel tempo di 1:27.553.

“Oggi è stata una giornata difficile per tutti ed è un peccato che le condizioni meteorologiche abbiano rovinato l’ultimo giorno di prove. Avrei voluto continuare il lavorare iniziato ieri da Fernando sugli pneumatici e sugli assetti ma l’imprevedibilità del clima ha reso molto difficile fare valutazioni accurate sul comportamento della vettura”, ha raccontato il brasiliano.

“Non appena la pioggia ci ha dato un attimo di tregua, ho completato un long run usando le mescole medie: la pista era molto fredda e ancora scivolosa ed è stato difficile scaldare le gomme e ottenere un confronto preciso tra rendimento e degrado”.

“Nel pomeriggio, la pista bagnata non ci ha permesso di tornare alle slick e quindi ci siamo concentrati su qualche prova di set-up con le gomme intermedie: ho provato diverse configurazioni aerodinamiche e sono soddisfatto del comportamento della vettura. Certo, avrei preferito girare con condizioni migliori ma è stato comunque utile avere un riferimento sul bagnato”, ha concluso Massa.


Stop&Go Communcation

Quarta ed ultima giornata di prove per la Scuderia Ferrari e per le altre dieci squadre di Formula 1 sul […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/f1-220213-06.jpg Felipe Massa: “Utile avere un riferimento sul bagnato”