Secondo indiscrezioni trapelate nelle ultime ore da ambienti vicini alla scuderia di Maranello, il brasiliano Felipe Massa, rimasto vittima di un pauroso incidente nelle qualifiche del Gran Premio d’Ungheria a Budapest lo scorso 25 luglio, potrebbe tornare al volante della F60 già in concomitanza del week-end di Monza, in programma tra l’11 e il 13 settembre.  

Come riportato dal suo connazionale Rubens Barrichello, pilota titolare della Brawn che nelle prove ufficiali all’Hungaroring perse una molla dell’ammortizzatore poi rovinosamente finita sulla visiera di Massa, le condizioni del 28enne ferrarista sono in continuo miglioramento, anche se ovviamente l’entità del danno suggerisce ai medici del brasiliano la massima cautela.  

Nell’imminente Gran Premio d’Europa previsto sul circuito cittadino di Valencia il prossimo 23 agosto, toccherà allo storico collaudatore della Ferrari Luca Badoer il privilegio di calarsi nell’abitacolo della F60, ma albergano ancora dei dubbi sul nome del pilota che andrà ad affiancare Kimi Raikkonen nella successiva tappa di Spa Francorchamps.   

Massa ha più volte dichiarato di voler concretizzare il rientro in attività prima della conclusione del Mondiale 2009, principalmente allo scopo di testare le sue reali chance in ottica futura dopo il trauma subito. L’attenzione dei media internazionali si era inizialmente focalizzata sul Gran Premio del Brasile, un evento al quale, per evidenti ragioni, Felipe non vorrebbe mancare. Un ritorno del driver di San Paolo al Gran Premio d’Italia, nello stesso week-end in cui si attende l’annuncio Ferrari relativo al doppio accordo con Fernando Alonso e il Banco Santander, acquisterebbe però un significato clamoroso, a patto naturalmente di non anticipare troppo i tempi.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Secondo indiscrezioni trapelate nelle ultime ore da ambienti vicini alla scuderia di Maranello, il brasiliano Felipe Massa, rimasto vittima di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/massaf13.jpg Felipe Massa tornerà al volante della Ferrari nel Gran Premio d’Italia?