Una gara ‘normale’. Tanto basterebbe a Felipe Massa, pilota titolare della scuderia Ferrari a partire dal 2006, per ritrovare quel sorriso che di fatto non si disegna più sul suo volto da quando seppe di poter tornare a correre in seguito allo spaventoso incidente occorsogli nelle qualifiche del Gran Premio d’Ungheria edizione 2009. 

A Montreal e Silverstone sono rimasto coinvolto in due collisioni al primo giro – ha ricordato Massa – invece a Valencia l’ingresso della safety car nel momento sbagliato mi ha rovinato la corsa. In questi tre Gran Premi le performances della F10 nelle prove del venerdì e del sabato dimostravano che eravamo competitivi, anche se poi non siamo riusciti a tradurre il potenziale in un piazzamento in zona punti alla domenica. A Hockenheim il mio obiettivo sarà quello di vivere un fine settimana privo di contrattempi dall’inizio alla fine, ma questo non significa che non mi batterò per vincere. Se in Germania avremo modo di concretizzare le qualità del nostro pacchetto potrò dirmi soddisfatto, perché in tal caso sono sicuro che sarebbe possibile ottenere un buon risultato”.

Il 29enne brasiliano suffraga inoltre quanto già rivelato dal suo compagno di squadra Fernando Alonso, ovverosia che il team Ferrari ha lavorato duro allo scopo di lottare per le posizioni di vertice nelle prossime gare: “Quando la sorte gioca contro non si può fare molto, comunque a Maranello tutti hanno fatto del loro meglio per non lasciarsi cogliere impreparati di fronte alle imminenti sfide. Dopo Silverstone sono stato nella factory in due occasioni, ho parlato con gli ingegneri e mi è stato spiegato in che modo funzioneranno gli aggiornamenti di Hockenheim. Mi piace l’idea di tornare su questo circuito, l’ho provato al simulatore e sarà interessante valutare la resa degli pneumatici slick che nel 2008 non venivano utilizzati. Non nascondo però che avrei voluto correre anche sul vecchio Hockenheim, con i lunghi rettilinei immersi nella verdeggiante foresta”.

Massa ritiene quindi di poter dare una svolta alla propria stagione in virtù delle migliorie tecniche introdotte dalla compagine diretta da Stefano Domenicali: “Le caratteristiche del tracciato si dovrebbero sposare bene con le esigenze della Ferrari, quindi mi aspetto di essere competitivo. Stiamo sviluppando la vettura senza sosta, e nella giornata di domani testeremo la validità di un diffusore ulteriormente evoluto. Gli altri teams di sicuro non resteranno a guardare, ma noi dobbiamo preoccuparci del nostro lavoro e non di quello altrui”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Una gara ‘normale’. Tanto basterebbe a Felipe Massa, pilota titolare della scuderia Ferrari a partire dal 2006, per ritrovare quel […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/massa12.jpg Felipe Massa rivela: “Domenica punto a disputare un Gran Premio privo di contrattempi”