Felipe Massa è sicuramente l’altra faccia della medaglia in Ferrari dopo il Gran Premio della Malesia. Se da una parte Fernando Alonso ha compiuto una piccola impresa portandosi in testa al Mondiale grazie allo splendido successo a Sepang, il brasiliano sicuramente soffre le difficoltà di una vettura che fatica a gestire, come conferma lo zero che ancora appare a fianco del suo nome nella classifica Piloti.

Massa comunque non si arrende ed è tornato a Maranello per provare a rimediare ad una situazione difficile: “Un giorno per stare con la squadra, per analizzare nel dettaglio ogni istante di questi due primi Gran Premi del 2012, per capire come e perché le cose non sono andate come volevamo in Australia e in Malesia – ha ammesso senza fronzoli – Ho cambiato i miei precedenti programmi e sono venuto a Maranello dopo la gara di Sepang proprio con questo obiettivo. Ho visto il mio ingegnere Rob Smedley e sono stato a lungo insieme a Pat Fry, ripercorrendo tutto quello che è successo perché solo in questo modo credo che si possano capire le ragioni che hanno determinato questi due brutti fine settimana”.

È indiscutibile che da lui ci si aspetti molto di più, in vista soprattutto di un rinnovo contrattuale che attualmente appare lontano: “Sono deluso, non lo nascondo: non fare punti in due gare fa male ma ora voltiamo pagina – ha detto cercando di spronarsi – Non è la prima volta che mi capita un momento difficile come questo e so bene che le cose possono cambiare in fretta ma ora è il momento di fare il massimo perché ciò accada dal momento che non voglio più avere un periodo negativo come questo. Voglio tornare alla normalità, ad una situazione in cui posso esprimere il mio talento come è sempre stato, come la squadra sa che posso fare”.

Il pilota di San Paolo è rimasto confortato in particolar modo dalla fiducia dell’ambiente nei suoi confronti: “Mi ha fatto molto piacere leggere e sentire quello che hanno detto il Presidente Montezemolo, il nostro capo Stefano Domenicali e il mio compagno Fernando – ha spiegato nel suo diario – Non è stata una sorpresa perché so di poter contare sul sostegno di una vera, seconda famiglia per me, com’è sempre stata la Ferrari in tutti questi anni. Sento che c’è fiducia attorno a me, sentire che la squadra è unita nel sostenermi e questo è molto importante: ora voglio trasformarla in risultati e ripagare tutti di questo appoggio”.

Adesso Felipe vuole ricaricare le batterie per tornare più in forma che mai: “Ora vado a casa a Monaco per passare qualche giorno insieme alla famiglia poi la settimana prossima sarò di nuovo a Maranello per altre riunioni con i tecnici e per un po’ di lavoro al simulatore – ha concluso – Speriamo di poter migliorare un pochino la nostra prestazione già a Shanghai. Sia lì che a Sakhir, una delle mie piste preferite, dovremo correre ancora in difesa, cercare di mettere a punto la vettura nella maniera migliore e sfruttare al meglio tutte le opportunità, come ha fatto Fernando a Sepang. È un Campionato che si preannuncia lungo ed equilibrato, con tante squadre che sembrano poter lottare per le prime posizioni e basta poco per trovarsi nel gruppo di testa o in quello di coda. Speriamo di fare un bel progresso il prima possibile e poterci inserire stabilmente nel primo!”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Felipe Massa è sicuramente l’altra faccia della medaglia in Ferrari dopo il Gran Premio della Malesia. Se da una parte […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-300312-massa.jpg Felipe Massa ringrazia l’ambiente Ferrari: “Sento il sostegno di una seconda famiglia”