La seconda sessione di prove libere del primo Gran Premio d’India si è conclusa con uno strepitoso Felipe Massa davanti a tutti. Il brasiliano ha fermato il cronometro sul tempo di 1’25″794, prendendosi così il record ufficiale del tracciato in attesa delle qualifiche.
 
Il ferrarista ha effettuato 55 giri e si è dimostrato soddisfatto per il lavoro svolto in pista, dopo gli attenti studi al simulatore effettuati a Maranello: “Fa sempre piacere essere in prima posizione al termine, però sappiamo quanto siano relativi i piazzamenti del venerdì”, ha ammesso fin da subito. “Sarebbe bello poter andare avanti in questo fine settimana nella stessa posizione, ma siamo coscienti quanto sarà difficile riuscirci”.
 
I dubbi che preoccupano maggiormente Felipe riguardano i pneumatici Pirelli e in particolar modo la mescola dura: “Probabilmente le hard sono troppo dure per questo tracciato e, forse, sarebbe stato possibile usare le stesse mescole impiegate in Corea due settimane fa perché l’asfalto è molto liscio”.
 
La pista, che è piaciuta molto a Massa, permetterà di sfruttare la sede stradale, piuttosto ampia, per i sorpassi. “In alcuni punti la pista è larga e sarà quindi possibile fare traiettorie diverse in gara, il che potrebbe rendere i sorpassi più facili. Il tracciato è interessante: ci sono delle curve in cui la tecnica di guida può fare la differenza”.

“La macchina sembra essere competitiva, ma dobbiamo vedere cosa potranno fare domani McLaren e Red Bull, che restano molto forti”, ha concluso Felipe.

Eleonora Ottonello


Stop&Go Communcation

La seconda sessione di prove libere del primo Gran Premio d’India si è conclusa con uno strepitoso Felipe Massa davanti […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-281011-08.jpg Felipe Massa, oggi primo: “Le gomme dure sono eccessive per questa pista”