Una tattica su due soste non è bastata a Felipe Massa per portare a casa i primi punti della stagione nel Gran Premio di Cina. Il ferrarista infatti si è dovuto accontentare del 13° posto, perdendo una posizione rispetto allo schieramento di partenza. Una gara nella quale il brasiliano ha dovuto quasi sempre difendersi, girando per oltre 40 giri ed usando le morbide solamente nello stint finale, quando ormai era troppo tardi per recuperare terreno.

Nonostante il risultato negativo, Massa vede del positivo nella prova odierna: “Ho cercato di fare del mio meglio in una corsa molto serrata – ha spiegato ai media – Certo, un 13° posto non mi può fare felice ma credo che, per quanto riguarda la mia corsa, questo sia stato un passo avanti rispetto alle prime due gare della stagione. Almeno sono riuscito a fare una corsa nella norma e so di aver dato tutto quello che era nelle mie possibilità. La scelta di fare due soste era quella corretta, considerata la mia posizione ma forse, alla luce di com’è andata la gara sarebbe stato meglio fermarsi in momenti diversi: facile però dirlo adesso, dopo la bandiera a scacchi”.

Le difficoltà velocistiche della vettura preoccupano Felipe anche in vista del GP del Bahrain: “Ogniqualvolta mi sono ritrovato nel traffico pagavo la mancanza di velocità di punta, uno dei problemi maggiori della nostra vettura in questo momento – ha continuato nel discorso – Il circuito di Sakhir, prossima tappa del Mondiale, non si annuncia molto favorevole per noi, visto come sono andate le cose finora. Per me è sempre stata una gara in cui sono andato bene ma non penso che potremo farci molte illusioni. Cercheremo di fare il massimo, come sempre del resto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Una tattica su due soste non è bastata a Felipe Massa per portare a casa i primi punti della stagione […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-150412-massa.jpg Felipe Massa non recrimina su se stesso: “Ho dato tutto quanto potevo”