I media della Formula 1 sono ancora interessati a quella che è la “miracolosa” ripresa di Felipe Massa, iniziata a metà della scorsa stagione e che, nello scorso weekend di Melbourne, si è tradotta in un convincente quarto posto per il pilota brasiliano.

Naturalmente, lo stesso pilota vede le cose in modo più semplice: “La monoposto è sicuramente migliore e abbiamo già mostrato nel corso del fine settimana australiano, tra prove libere, qualifiche e gara, che è molto più competitiva di quella dello scorso anno”, ha esordito Felipe quando ha incontrato i giornalisti questo pomeriggio nel paddock di Sepang. “La monoposto è dieci volte migliore, sono contento e mi trovo molto più a mio agio rispetto allo stesso periodo un anno fa, quando faticavo nel comprendere la vettura. Quest’anno posso essere molto più costante e la vettura è più facile da guidare, il che è positivo per la squadra e anche per me”.

Anche se la Scuderia è in testa alla Classifica Costruttori, Felipe è troppo esperto per lasciarsi cullare da una falso senso di sicurezza. “Ricordate, in qualifica eravamo un secondo più lenti, anche se le condizioni della pista non erano omogenee, quindi è difficile dire dove siamo realmente”, ha avvertito il pilota brasiliano. “In gara il nostro passo era eccellente, forse il migliore, quando le nostre gomme erano in buone condizioni. Il nostro livello di degrado degli pneumatici è stato più elevato di quello di Kimi, ma era ragionevole rispetto alle altre monoposto, il che è decisamente positivo. È un aspetto sul quale dobbiamo lavorare per migliorare sia in qualifica che in gara. Nel complesso, comunque, in Australia è andata bene e adesso dobbiamo fare in modo di progredire gara dopo gara”.

“La situazione potrebbe essere completamente diversa su questa pista, dobbiamo aspettare e vedere. Forse avremo un quadro più chiaro di qual è il vero divario tra noi e gli altri in qualifica, sia in negativo che positivo. È anche vero che abbiamo avuto un ottimo passo gara rispetto alle Red Bull, dopo che erano state più veloci di noi in qualifica. Questo weekend sarà molto importante per capire il più possibile monoposto e gomme”.

Questo è anche un fine settimana importante per il compagno di squadra di Massa, poiché Fernando Alonso domenica si schiererà sulla griglia di partenza per disputare il suo duecentesimo Gran Premio. Al riguardo Felipe ha detto: “È sicuramente un numero importante: 200 Gran Premi è forse oltre il giro di boia di una carriera! È una bella occasione. È stato autore di così tante grandi gare e vinto due titoli Mondiali. È sicuramente un momento speciale, quindi complimenti a Fernando”.


Stop&Go Communcation

Felipe Massa è decisamente più in forma rispetto al 2012: merito del feeling instaurato con la nuova Ferrari F138, come racconta alla vigilia di Sepang.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/f1-massa-210313-04.jpg Felipe Massa: “Dobbiamo progredire gara dopo gara”