Con il pilota spagnolo della Scuderia Ferrari Marlboro decisamente al centro dell’attenzione in questo fine settimana, Felipe Massa può aspettarsi un po’ di tranquillità in più in termini di interesse da parte dei media rispetto al compagno di Scuderia Fernando Alonso. Tuttavia, questo pomeriggio ha trovato lo stesso un pubblico disponibile per la sua consueta conferenza stampa del giovedì nel paddock di Valencia.

Il vincitore della gara inaugurale del 2008 mostra uno stato d’animo fiducioso per i prossimi giorni. “Mi aspetto un buon weekend qui per noi, con una performance che corrisponda a quanto abbiamo prodotto in Canada”, ha esordito. “A Montreal abbiamo potuto offrire una prestazione di alto livello, con la nostra miglior qualifica dell’anno e un ritmo di gara davvero forte. Ciò significa che possiamo sperare di fare bene qui a Valencia, perché questo circuito cittadino non è molto diverso rispetto alla pista di Montreal, in quanto ha alcuni tratti lunghi di rettilineo, con una significativa linea di frenata e anche con alcune curve lente. Il settore finale è più veloce, ma questo non vuol dire che ha curve veloci come Barcellona o Silverstone, per esempio”.

“Il clima caldo dovrebbe aiutarci anche per quanto riguarda la nuova mescola media che dovrebbe lavorare bene per noi, perché credo che non è così diverso dal vecchio pneumatico duro con il quale abbiamo lottato in alcuni momenti ad inizio stagione”.

La gara molto emozionante sul circuito Gilles Villeneuve di due settimane fa è ancora un argomento di discussione nel paddock e uno dei migliori momenti è stato vedere Felipe in lotta come una tigre a prendere il sesto posto su Kamui Kobayashi, letteralmente sul traguardo. Ma, come ha spiegato il pilota della Ferrari, non è stata in realtà la lotta che aveva sperato. “Quest’anno abbiamo combattuto molto duramente tante gare, con un sacco di sorpassi grazie alle nuove regole. Ma in Canada non volevo lottare per il sesto posto, volevo lottare per la vittoria! Ma ho perso molte posizioni dopo che mi si è avvicinata una vettura che andava troppo lenta sulla parte asciutta del tracciato e ciò significava il sesto posto, che è stato il meglio che potessi fare, alla fine, piuttosto che combattere con Sebastian per la vittoria o gli altri piloti per il podio”.

Al prossimo appuntamento del campionato a Silverstone, gli scarichi soffiati saranno vietati e al brasiliano è stato chiesto se questo potrebbe sconvolgere l’equilibrio di potere nella pit lane. “È molto difficile valutare cosa questo vorrà dire, per alcune squadre potrebbe forse significare perdere più performance rispetto ad altri, anche se è chiaro che ognuno che utilizza questo sistema perderà qualcosa. Non ho alcun problema con queste nuove regole e forse potrebbero aiutarci rispetto ad altre squadre”.


Stop&Go Communcation

Con il pilota spagnolo della Scuderia Ferrari Marlboro decisamente al centro dell’attenzione in questo fine settimana, Felipe Massa può aspettarsi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-230611-06.jpg Felipe Massa: “Ci saranno un sacco di sorpassi”