Per il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo è necessario che venga introdotto un limite di velocità durante il regime di Virtual Safety Car in pista.

Questa richiesta di maggior chiarezza arriva dopo la confusione generatasi ad Austin duranta il regime di VSC, che ha visto lo stesso Ricciardo vittima di un sorpasso ad opera di Nico Rosberg. Durante una fase del GP degli Stati Uniti il leader della corsa Lewis Hamilton ha ricompattato il gruppo, consentendo così all’altra Mercedes di Rosberg (in quel momento in quarta posizione) di rifarsi sotto alla coppia Red Bull Kvyat – Ricciardo.

Interpellato in merito alla possibile introduzione di un limite di velocità per rallentare i piloti che guidano il gruppo Ricciardo ha affermato: “Credo possiamo fare qualcosa di meglio. E’ il primo anno e stiamo cercando di capire cosa funziona e cosa no. E’ positivo che abbiamo trovato dei piccoli ostacoli a riguardo, solo così possiamo migliorare la norma. Ne discuteremo tra piloti e arriveremo all’accordo su un limite minimo di velocità”.

Matteo Ferrera


Stop&Go Communcation

Per il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo è necessario che venga introdotto un limite di velocità durante il regime […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/10/f1-ricciardo-redbull-30102015-1-1024x576.jpg F.1, Ricciardo: “Più chiarezza per la Virtual Safety Car”