Vettel conquista una pole da record davanti al compagno Raikkonen per la grande doppietta Ferrari. Hamilton solo 4° dietro a Bottas

Festa rossa all’Hungaroring di Budapest, a scaldare ulteriormente un atmosfera già bollente del catino ungherese. Un Sebastian Vettel in forma smagliante riconferma il primato ottenuto nelle Libere 3, andando ad arpionare una pole da record in 1’16”276: addirittura oltre due secondi sotto al precedente record della pista, ottenuto da Rubens Barrichello nel 2004.

Se Vettel non sbaglia nulla, Kimi Raikkonen non è da meno, andando a piazzare la seconda Ferrari negli scarichi del tedesco, a poco meno di due decimi. Si completa così la doppietta Ferrari, a cui fa da contralto la non brillante prestazione Mercedes, in difficoltà con il setup della vettura tra i curvoni ungheresi.

Valtteri Bottas riesce a limitare i danni, chiudendo 3° a circa tre decimi dalla vetta. Un Lewis Hamilton scomposto non riesce invece a concretizzare l’ultimo tentativo di attacco al tempo, terminando alle spalle del compagno di team finlandese in 1’16”693.

Ci ha provato fino all’ultimo a rompere le fila Mercedes, Max Verstappen. Il talento del team Red Bull si deve però accontentare della 5° posizione, battendo un’altra volta su giro secco il compagno Daniel Ricciardo, 6°.

McLaren ritrovata all’Hungaroring, pista dove la potenza della Power Unit conta meno che altrove. Il telaio della scuderia di Woking si riconferma di alto livello, con un’irriducibile Fernando Alonso capace di conquistare la 7° piazza assoluta in 1’17”549, tre decimi davanti al positivo compagno Stoffel Vandoorne.

Completano la top ten Carlos Sainz Jr (Toro Rosso) e Jolyon Palmer. Sfortunato Nico Hulkenberg, penalizzato di 5 posizioni in griglia per la sostituzione del cambio, il pilota tedesco del team Renault aveva ottenuto in pista la 7° prestazione in 1’17”468. Deve però accontentarsi della 12° piazza di partenza, alle spalle della Force India di Esteban Ocon.

Sorprendente ritorno alle corse per Paul di Resta. Il pilota scozzese, di chiare origini italiane, è stato infatti chiamato all’ultimo minuto per sostituire Felipe Massa. Fermato da un problema di labirintite, il brasiliano ha ceduto dunque il posto allo scozzese (già collaudatore Williams), il quale si è ben comportato nonostante la mancanza totale di pratica sulla vettura: soli 8 decimi dal titolare Stroll.

Griglia di partenza:

POSDRIVERCARTIMEGAP
1Sebastian VettelFerrari1m16.276s
2Kimi RaikkonenFerrari1m16.444s0.168s
3Valtteri BottasMercedes1m16.530s0.254s
4Lewis HamiltonMercedes1m16.693s0.417s
5Max VerstappenRed Bull/Renault1m16.797s0.521s
6Daniel RicciardoRed Bull/Renault1m16.818s0.542s
7Fernando AlonsoMcLaren/Honda1m17.549s1.273s
8Stoffel VandoorneMcLaren/Honda1m17.894s1.618s
9Carlos SainzToro Rosso/Renault1m18.311s2.035s
10Jolyon PalmerRenault1m18.415s2.139s
11Esteban OconForce India/Mercedes1m18.495s
12Nico HulkenbergRenault1m17.468s
13Daniil KvyatToro Rosso/Renault1m18.538s
14Sergio PerezForce India/Mercedes1m18.639s
15Romain GrosjeanHaas/Ferrari1m18.771s
16Kevin MagnussenHaas/Ferrari1m19.095s
17Lance StrollWilliams/Mercedes1m19.102s
18Pascal WehrleinSauber/Ferrari1m19.839s
19Paul Di RestaWilliams/Mercedes1m19.868s
20Marcus EricssonSauber/Ferrari1m19.972s

 

Lorenzo Lucidi

 


Stop&Go Communcation

Vettel conquista una pole da record davanti al compagno Raikkonen per la grande doppietta Ferrari. Hamilton solo 4° dietro a Bottas

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/07/123-1024x642.png F.1 – Budapest, Prove Libere 3 e Qualifiche: Vettel guida la doppietta Ferrari!